Covid: terza dose a fragili e anziani. Già somministrate 4.489 dosi booster

Terza dose per persone fragili e per gli anziani: dal 27 settembre è partita in tutta Italia la somministrazione di terze dosi “booster” nell’ambito della campagna di vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19 per gli over 80 e il personale/ospiti dei presidi residenziali per anziani e in seguito è stata ampliata agli over 60, a tutti i pazienti fragili di età uguale o maggiore di 18 anni e a tutti gli operatori sanitari in seguito alla sopraggiunta circolare ministeriale dell’8 ottobre.

L’Asl di Frosinone si è immediatamente attivata, in base alle indicazioni ministeriali e dopo almeno 6 mesi dalla seconda dose, ha già somministrato finora 4.489 dosi booster, di cui: 1.500 somministrate nelle RSA/Case di Riposo (ospiti e operatori sanitari) da parte delle equipe itinerante del Servizio Vaccinale; 150 dosi sono state già somministrate al domicilio dei pazienti da parte del Servizio di Assistenza domiciliare e il restante è stato somministrato dagli hub vaccinali aziendali dove la vaccinazione è libera e senza obbligo di prenotazione.

Ancora preziosa la collaborazione con i medici di medicina generale, che hanno già somministrato 198 terze dosi booster anti-COVID e 7.186 dosi di vaccino antinfluenzale/antipneumococcico, la cui campagna è iniziata il 05 ottobre. Si ricorda che la somministrazione delle 3 dosi “booster” potrà essere effettuata tramite prenotazione online sul portale della Regione Lazio o presso gli  hub vaccinali aziendali mediante accesso diretto muniti di un documento di identità e della tessera sanitaria. Le sedi e gli orari sono consultabili sul sito aziendale. Altresì la vaccinazione potrà essere effettuata presso il proprio medico di medicina generale.