Coronavirus, contagi a Sora, Fontechiari, Collepardo, Cassino, Aquino, Alatri, Veroli e Ceccano


Quattordicesimo contagio a Sora,  secondo a Fontechiari, primo a Collepardo. E ancora: due a Cassino, uno ad Aquino, tre alla Città bianca di Veroli, tre ad Alatri e tre a Ceccano. Il Coronavirus continua a colpire senza sosta. Nel Lazio oggi si sono registrati 193 casi di positività, in lieve aumento rispetto alle ultime 24 ore, mentre i decessi sono stati 3. Sono usciti dalla sorveglianza domiciliare in 4.164. In provincia di Frosinone positive altre 22 persone.

Gli interventi di alcuni sindaci

Mi hanno informato – ha comunicato il sindaco di Collepardo Mauro Bussiglieri – che un nostro concittadino, ricoverato ieri, è stato riscontrato positivo al test Covid-19. Poiché già da ieri ci eravamo attivati per conoscere le persone con le quali è stato in contatto, posso rassicurarvi che le stesse sono state poste tutte in quarantena dalla Asl. Al nostro concittadino ed ai suoi familiari gli auguri di una pronta guarigione”. 

Mi hanno appena comunicato, fonti ufficiali della ASL, che abbiamo altri tre casi accertati di contagio per cittadini di Alatri”. Ha detto il sindaco Morini. “Purtroppo uno di questi è deceduto per cause ancora da accertare. Rivolgo, ai familiari e agli amici tutti della persona deceduta, le mie più sentite condoglianze, esprimendo la vicinanza di tutta la comunità cittadina”.

Diverse le situazioni sotto controllo dalla Asl – ha evidenziato Roberto De Donatis. Oggi un nuovo caso positività al Coronavirus. Si tratta di un cittadino sorano di 52 anni ricoverato presso lo ‘Spaziani’. Il nuclo familiare sta seguendo tutte le procedure di quarantena”

Mi rivolgo ancora una volta a voi – ha scritto il primo cittadino di FontechiariPierino Liberato Serafini su facebook  – per comunicare che questa pandemia sta cominciando a diffondersi nel nostro paese. Da poco mi è stata comunicata la notizia di un secondo caso di positività al coronavirus. Si tratta di un nostro concittadino che non ha avuto contatti con il precedente caso e attualmente è ricoverato in discrete condizioni di salute”

Proprio stamattinaha chiosato Libero Mazzaroppi, sindaco d Aquino – avevo evidenziato quanto questo virus potesse lasciarci poco scampo e che non c’erano contagi. Purtroppo poco fa sono stato contattato dall’Asl che mi ha comunicato la positività di un nostro concittadino al Covid-19. Non dobbiamo fare drammi, dobbiamo continuare a metterci il massimo impegno e fare in modo che questo caso ed eventuali altri che potrebbero arrivare restino isolati. Dobbiamo combattere con forza”.

Mi hanno comunicato che sono stati accertati altri 3 casi di persone positive al virus Covid-19″. Ha evidenziato Simone Cretaro – “Si tratta di pazienti ricoverati nella RSA della Casa di Cura Ini Città Bianca. È stato predisposto l’isolamento dei pazienti e sono state intraprese tutte le azioni previste dalla normativa vigente per la verifica di eventuali altri contagi.
I responsabili della struttura sono in contatto costante con gli organi competenti e con l’ASL di Frosinone per il monitoraggio della situazione e per la messa in atto di eventuali misure, che saranno prontamente comunicate. Non mi stanco di ripeterlo: state a casa.  La migliore risposta a questo virus è non andare in giro. La Polizia Locale e i carabinieri stanno effettuando continui controlli con sanzioni e denunce penali”.

Nonostante in questo fine settimana fosse prevista un’impennata di casi a livello nazionale e nella nostra zona, alle ore 16,30 di oggi abbiamo registrato due soli nuovi casi positivi presso la nostra struttura del Santa Scolastica“. Ha affermato Enzo Salera, sindaco di Cassino. “Il primo caso coinvolge un cittadino di Cassino, ricoverato da alcuni giorni presso l’ospedale in isolamento e risultato positivo al terzo tampone, mentre l’altro caso riguarda un cittadino di un comune limitrofo giunto al pronto soccorso”.

“Per quanto riguarda il San Raffaele, nessun nuovo caso è emerso nella giornata odierna. Degli otto casi positivi di ieri, purtroppo, nel corso della notte è deceduto uno di questi pazienti. Per cui, al momento, all’interno della struttura abbiamo sette casi positivi e quattro operatori sanitari posti in quarantena e le loro condizioni sono in miglioramento. Ieri sera, come ben sapete, si è tenuto un vertice in Comune alla presenza del prefetto Ignazio Portelli, durato oltre un’ora e mezza, e nel corso del quale ci siamo messi in contatto con l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato per analizzare tutti i dati relativi al San Raffaele. Da questo confronto è emerso che allo stato attuale non è necessario prendere alcun provvedimento restrittivo”.

shares