Odori nauseabondi, Fiordalisio invita alla mobilitazione

“Sono stato volutamente in silenzio in questi 20 giorni, mentre i nostri territori venivano invasi da esalazioni ed emissioni vomitevoli. Sono stato in silenzio, ascoltando però la disperazione della gente, degli operai, della attività commerciali”. È quanto evidenzia il sindaco di Patrica Lucio Fiordalisio.

L’appello

“Una mescolanza nauseabonda di odori putridi ed insopportabili – ha fatto notare – ha continuato ad invadere contrade, abitazioni, aziende, strade e campi. E nel silenzio, ho accertato altro silenzio.  Io credo che il popolo sia l’ultimo baluardo a cui aggrapparsi, perché quando la gente si mobilita e si indigna forse qualcosa può cambiare.   Il 22 settembre – è l’invito del primo cittadino – scendiamo in strada.  Noi siamo quelli che si oppongono allo stupro della nostra terra”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares