Pubblica Istruzione: tra bilanci e progetti futuri. Parla Ambrosetti

Ad un mese dalla chiusura dell’anno scolastico è tempo di bilanci per l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Daniele Natalia.

L’intervento

A stilare un resoconto di quanto fatto per le scuole nella città dei papi è il consigliere comunale subdelegato alla Pubblica Istruzione Riccardo Ambrosetti: “Più che di un resoconto mi piacerebbe parlare di “bilancio sociale” dell’anno scolastico. Da un punto di vista organizzativo siamo riusciti a raggiungere, grazie allo spirito collaborativo delle dirigenti scolastiche del I° Comprensivo e del II° Comprensivo, un accordo sulla palestra del plesso di Finocchieto che ha risolto dopo anni di polemiche inutili la problematica. Ci siamo basati sulla necessità di rafforzare la collaborazione tra gli istituti e di garantire il diritto allo studio dei bambini. L’amministrazione comunale ha inoltre soddisfatto tutte le richieste degli istituti sugli arredi scolastici ed è una cosa di cui vado particolarmente fiero perché è fondamentale che le scuole ricevano il miglior servizio possibile dagli uffici preposti”.

“Nel corso dell’anno scolastico le scuole sono state inoltre interessate da opere di manutenzione secondo quanto richiesto dai dirigenti scolastici; però si punta a fare ancora meglio, Ambrosetti spiega infatti: «A causa di problematiche di natura tecnica siamo stati impossibilitati a portare avanti tutti i lavori richiesti. Ad oggi questi problemi sono stati risolti e con l’Ufficio Tecnico comunale in piena efficienza abbiamo la possibilità di portare a compimento queste opere. Si tratta di lavori sia di manutenzione ordinaria che straordinaria, ma di fatto anche di opere migliorative”.

Un continuo confronto

“Ogni provvedimento preso dall’amministrazione comunale sulle scuole si è basato sempre sul confronto diretto con i dirigenti scolastici, i docenti, il personale e soprattutto nell’interesse dei bambini. La linea politico-amministrativa è stata quella di rispondere, per quanto possibile, alle esigenze di ogni componente del microcosmo scuola. L’amministrazione Natalia ha sempre sostenuto le iniziative messe in campo dagli istituti scolastici cittadini sia mettendo a disposizione le strutture, sia con le necessarie pratiche burocratiche in un’ottica di collaborazione fattiva e non limitata alle parole strumentali. “La scuola è la palestra dei cittadini responsabili di domani – ha concluso Ambrosetti – ed è compito del Comune garantire e potenziare il servizio perché il diritto allo studio è anche diritto a vivere in un ambiente confortevole, stimolante e funzionale”.

 

daniele natalia sindaco di anagni
Il sindaco di Anagni Daniele Natalia

Le parole del sindaco

Il sindaco Daniele Natalia esprime soddisfazione: “Ringrazio il consigliere Ambrosetti per l’impegno profuso per le scuole di Anagni. Sono consapevole che c’è ancora tanto da fare ma adesso abbiamo le energie e soprattutto le risorse per portare a compimento quanto ci siamo ripromessi per le nostre scuole ed i nostri bambini e per chi giornalmente li forma”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares