Ferentino: tornano i concerti di Santa Cecilia. Domani e il 4 dicembre

L’Associazione Banda Musicale ‘Città di Ferentino’, insieme all’Amministrazione comunale, ha fortemente voluto e trovato l’occasione per restituire ai cittadini quei momenti di fruizione culturali, che nel 2020 erano stati negati dall’emergenza pandemica.

I due tradizionali concerti di Santa Cecilia della Banda Giovanile ‘Città di Ferentino’ dell’Orchestra di Fiati ‘Città di Ferentino’ sono quest’anno confermati rispettivamente nelle date del 27 novembre ore 18 la prima, e del 4 dicembre ore 18 la seconda. Per una ripresa così importante, non poteva scegliersi altro luogo che il Duomo dei SS. Giovanni e Paolo per le due esibizioni. Si tratterà di due concerti all’insegna della ritornanza: un ritornello, una ripresa, una ripartenza, e allo stesso tempo un nuovo punto di inizio. Ma è anche un’occasione di festa: l’Associazione bandistica cittadina, infatti, compie i suoi quarant’anni di attività.

La Banda Giovanile ‘Città di Ferentino’, guidata dal maestro Luigi Bartolini, proporrà un programma di musica originale per banda, con la prima esecuzione assoluta di due brani inediti proposti da due compositori esteri. L’Orchestra di Fiati ‘Città di Ferentino’, guidata dal maestro Alessandro Celardi, proporrà un programma volto a riscoprire la forza dell’orchestra di fiati.

“Con i tradizionali concerti di Santa Cecilia della Banda Giovanile ‘Città di Ferentino’ e dell’Orchestra di Fiati ‘Città di Ferentino’ – dicono il sindaco Pompeo e l’assessore a Cultura e Turismo, Angelica Schietroma – si aprono ufficialmente le rassegne musicali delle festività natalizie. Due appuntamenti che ci introdurranno nel clima delle feste attraverso percorsi musicali coinvolgenti e appassionanti. Siamo certi che il pubblico sarà assolutamente entusiasta di queste iniziative, che peraltro celebrano i 40 anni di attività dell’Associazione Bandistica di Ferentino. Vi invitiamo a partecipare, sempre nel rispetto delle regole per garantire la sicurezza e la tranquillità di tutti”.