Isola del Liri: ai domiciliari dalla zia riceveva pregiudicati. Rapinatore ventunenne finisce in carcere

A Isola del Liri, i carabinieri hanno trasferito in carcere un 21enne della provincia di Napoli, domiciliato nella città delle cascate, che era stato arrestato a febbraio 2020 a Frattamaggiore, mentre stava fuggendo a bordo di un’auto appena rapinata insieme a un complice.

Era stato poi riconosciuto quale responsabile di altre rapine, tutte avvenute nel capoluogo campano, sempre agli inizi del 2020. A luglio dello stesso anno, in attesa della definizione del procedimento penale, aveva chiesto e ottenuto di scontare la misura presso il domicilio della zia materna ad Isola del Liri. Nel corso dei costanti controlli eseguiti dai carabinieri, sono state accertate gravi violazioni che, segnalate all’Autorità Giudiziaria che ha rideterminato l’aggravamento delle esigenze di custodia.

Nello specifico, nel corso delle verifiche dei carabinieri, in due occasioni è stata accertata la presenza presso il domicilio del 21enne di pregiudicati provenienti dalla provincia di Napoli, nei confronti dei quali sono state avanzate proposte per l’applicazione del foglio di via obbligatorio. Il Giudice, concordando con le valutazioni dei Carabinieri, ha quindi disposto il trasferimento del giovane al carcere di Vasto, in provincia di Chieti.