Centro Vaccinale Stellantis, la BpC a sostegno della Asl

In questo anno abbiamo scoperto quanto la salute sia il bene più prezioso e quanto sia necessario un sistema sanitario che garantisca cura, assistenza, prevenzione. Per questo la Banca Popolare del Cassinate ha immediatamente accolto la richiesta della ASL di Frosinone per sostenere la campagna vaccinale contro il Covid – 19 e, in particolare, le attività del Centro Vaccinale Stellantis, che verrà inaugurato, oggi giovedì 27 maggio, alle ore 12,15. 

L’intervento

«Nelle scorse settimane – spiega il Presidente Vincenzo Formisano – la Direttrice Generale della ASL di Frosinone, Pierpaola d’Alessandro – alla quale va il nostro grazie più sincero – ha voluto coinvolgere la Banca Popolare del Cassinate nel programma di incremento della campagna vaccinale nella nostra provincia. Un progetto di fondamentale importanza, per il quale era necessario un forte impegno per garantire le attrezzature necessarie e il lavoro di tanti medici, infermieri, sanitari, volontari, con costi decisamente importanti. Non potevamo non accogliere questa proposta. 

Il nostro contributo vuole essere innanzitutto un aiuto perché le vaccinazioni di tutta la cittadinanza proseguano in maniera spedita e più velocemente possibile, con una pianificazione efficiente e una copertura più ampia possibile. 

Ma la nostra presenza e il nostro supporto sono anche un segno di profonda gratitudine nei confronti del lavoro che ogni giorno – e ancor di più in questi mesi così difficili – viene compiuto dai medici, dai ricercatori, da tutto il Personale Sanitario. Medici e infermieri sono stati gli “eroi” di questi mesi. Gli applausi e i riconoscimenti che abbiamo loro tributato, tuttavia, non devono essere solo l’espressione di una momentanea emozione legata alla situazione di emergenza, ma devono trasformarsi in un impegno concreto a tutelare, sostenere, promuovere, valorizzare il lavoro di chi negli ospedali, nelle cliniche, nei laboratori, nei centri di ricerca e di assistenza, opera ogni giorno per garantire salute e benessere a tutti noi. Il nostro contributo è un grazie a tutti loro ed è legato alla speranza e alla certezza che questa campagna di vaccinazione possa presto riportarci ad una vita piena, ricca, dinamica, che ci consenta di riscoprire la dimensione della relazione e dell’incontro e di ricominciare a lavorare con serenità».

shares