Operazione ‘Anticoli’: arrestati 3 spacciatori di Fiuggi. Rifornivano anche Torre Cajetani, Acuto e Piglio

I carabinieri di Alatri, su indagini coordinate dalla Procura di Frosinone e in collaborazione con la polizia locale di Fiuggi, hanno eseguito misure cautelari personali nei confronti di tre persone di cui 2 agli arresti domiciliari e una con l’obbligo di dimora a Fiuggi.

Indagini dal 2020

Le attività hanno avuto origine dal mese di ottobre del 2020, quando i carabinieri della stazione di Fiuggi hanno raccolto notizie secondo cui, nel centro storico del comune, c’era un’attività di spaccio al dettaglio di sostanze stupefacenti. L’indagine ha consentito di dare un duro colpo al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nella cittadina termale.

Gli indagati gestivano lo spaccio di hashish e marijuana portando avanti, con continuità, un’attività di “vendita al minuto” sia all’interno delle loro abitazioni che sulla pubblica via, distribuendo le dosi delle sostanze illecite sul territorio, ad una amplia platea di assuntori – che interessava i comuni di Fiuggi, Torre Cajetani, Acuto e Piglio – tra i quali anche soggetti minori di età.

Le risultanze di indagine hanno così permesso, in modo chiaro ed inequivocabile, di raccogliere, a carico dei prevenuti, gravi e concludenti indizi di colpevolezza in ordine al delitto continuato di detenzione e cessione a terzi, dietro corrispettivo in denaro, di sostanze stupefacenti tipo marijuana ed hashish, perpetrato in maniera costante, abituale e ripetuta, a beneficio di svariati acquirenti/assuntori.

Il materiale sequestrato dai carabinieri

Nel corso dell’operazione odierna oltre alle tre misure custodiali sono state anche eseguite 7 perquisizioni domiciliari. In precedenza, sempre nell’ambito di queste indagini, era stata arrestata una persona in flagranza di reato per spaccio di marijuana e hashish.

Inoltre sono stati sequestrati 80,35 grammi di hashish; 0,2 grammi di marijuana e 0,3 grammi di cocaina. Le misure cautelari sono state eseguite con l’apporto dei carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone e di unità cinofile di Roma, con ulteriore sequestro di 3,2 grammi di hashish e di 14 grammi di mannite, sostanza utilizzata per tagliare la droga.