Boccadamo, la grande bellezza. Parola di ‘La Griffe’

‘Tutti amano il bello. Pochi possono permetterselo’. L’ex primo ministro francese Clemenceau non l’avrebbe detto davanti a una vetrina Boccadamo.

La lucentezza dei metalli, l’iridescenza delle gemme, il trionfo delle pietre dure dai colori cangianti. Forme che ne esaltano combinazioni apparentemente casuali ma sapientemente studiate per attrarre lo sguardo di chi ama la bellezza, nelle sue espressioni più semplici, così come in giochi d’incastro che evocano abbracci inaspettati. Il tutto reso accessibile da un eccellente rapporto qualità/prezzo.

boccadamo

Il colpo d’occhio è di quelli che fanno sognare. Un tempio della bellezza, della luminosità e del fascino ammaliante di oro e preziosi, quello della gioielleria ‘La Griffe’ in piazza Palestro, nel cuore di Sora, con affaccio sul lento scorrere del Liri.

L’attività nel 2017 per volere di Maria Letizia Giona che la affida nelle mani e nel sorriso di Rosella Di Pucchio e di sua figlia, Giorgia Tatangelo. Una famiglia isolana che da anni lavora nel commercio e, per questo, particolarmente attenta al rapporto con il cliente.

Rosella si occupa dell’esposizione e degli eventi in store, del rapporto con i fornitori e di tutto ciò che anima un negozio ricco di marchi, con vetrine e allestimenti decisamente accattivanti, estremamente curati e concepiti per il classico ‘effetto wow’.

la griffe sora
Da sinistra Giorgia e Rosella

Giorgia, invece, si muove con abilità e disinvoltura nel settore del web marketing e delle vendite online su diversi marketplace, sia italiani che esteri. È lei che, con la grazia dei vent’anni e una naturale empatia contagiosa, pubblica storie social attirando soprattutto la clientela più giovane, appassionata di piccole gioie multicolor, con pendenti e simboli che indossano negli accessori e spesso tatua anche sulla pelle. Dalle stelline ai cuori, dalle biglie ai più particolari charms multiformi che vengono uniti in un tripudio di piccoli soggetti, abilmente mescolati per essere sfoggiati su levigati décolleté.

In questo mondo iridato che avvolge chiunque entri in un meraviglioso incanto di luci, madre e figlia coccolano i loro clienti, li consigliano, li guidano nella scelta dei prodotti e, tra le tante aziende in vetrina, propongono con particolare entusiasmo e convinzione la maison Boccadamo.

vetrina boccadamo

“È l’emblema della bellezza” dice Giorgia. E mentre parla ha lo sguardo rivolto alla collezione Caleida, la più apprezzata soprattutto dalle signore. “Senza contare che un’importante fetta di clienti è fidelizzata Boccadamo: entra e punta dritta ai suoi prodotti. Non vuole altro. Ma non abbiamo alcuna difficoltà nel proporla anche a chi, magari, non la conosce: la bellezza dei prodotti, le collezioni tutte ugualmente valide, la cura nel packaging e la grande competitività nel prezzo rendono i prodotti straordinariamente versatili”.

boccadamo

Da Caleida ad Harem, da Mya a Gaya passando per Magic Circle e Mediterranea: il brand Boccadamo esaudisce davvero ogni desiderio.

“Con l’arrivo della bella stagione e di outfit più leggeri e scollati – sottolinea ancora Giorgia – sono soprattutto i pendenti e le collane sottili a conquistare il favore delle ragazze ma anche delle signore più agé. La collezione Mya, ad esempio, è molto apprezzata dalle giovanissime, attirate da tutto ciò che brilla e che è di facile combinazione anche con altri accessori. Insomma, lo sappiamo: proporre Boccadamo significa vincere già in partenza!”.

Giulia Abbruzzese

Giornalista dei quotidiani online "Il Corriere della Provincia" e "TuNews24.it" e del settimanale "Tu News", ha collaborato anche con il mensile "Qui Magazine" oltre che con il settimanale "Qui Sette"; è stata inoltre Caposervizio del quotidiano "‘Ciociaria Oggi" e Caporedattore de "Il quotidiano della Ciociaria". Collabora con la rivista "Chic Style".

Giulia Abbruzzese ha 252 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Giulia Abbruzzese

shares