Superconsorzio regionale, indennità da capogiro: Magliocchetti chiede tagli e maggiore progettualità

Quasi mezzo milione di euro di indennità, solamente per remunerare presidente e consiglio d’amministrazione.   Il ‘superconsorzio’ regionale  del Lazio fa salire la tensione tra le varie forze politiche per via dei costi. E non solo  

A Francesco De Angelis, secondo lo statuto, andrà il 70% di quanto incassa il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti (13.800 euro lordi, ndr), ovvero quasi 10mila euro al mese; ai quattro membri del cda spetteranno 7.655 euro a testa; anche in questo caso il 70% di quanto portano a casa gli assessori regionali del Lazio. 

A chiedere di rivedere diverse questione, non solo di natura economica,  è il capogruppo della Lega al Comune di Frosinone, delegato al consiglio nazionale dell’Anci, Danilo Magliocchetti.

L’indennità prevista per il presidente

L’intervista

consiglio provinciale danilo magliocchetti valle sacco frosinone ciociaria
Il consigliere comunale dela Lega, Danilo Magliocchetti

Consigliere Magliocchetti, da diverse settimane sta conducendo una battaglia politica contro il progetto di costituzione del Consorzio Industriale Unico del Lazio. Che cos’è che non la convince?

“Innanzitutto, non sto assolutamente facendo una battaglia contro, ma piuttosto per. Per fare in modo che le politiche industriali di Frosinone, non siano subalterne a quelle di Roma.  Per avere precise garanzie in ordine ad un corretto processo di partecipazione e condivisione con il nostro territorio, in ordine alle scelte, anche di natura strutturale, che verranno fatte nel prossimo futuro per lo sviluppo, che inevitabilmente dovrà coinvolgere le nostre aziende. Per vedere realizzato finalmente il polo chimico farmaceutico nel triangolo Anagni-Frosinone-Ferentino”.

“Un polo di eccellenza e di respiro internazionale, sul quale bisognerebbe puntare concretamente con atti e fatti conseguenti, senza alcun indugio, anche con la contestuale realizzazione di un Centro Ricerche. Per avere un polo logistico su Frosinone per lo scambio delle merci. Per lavorare a una proposta di legge, che preveda una fiscalità di vantaggio, per le imprese che investono, o adeguano le produzioni e quindi nuove assunzioni, nelle aree dichiarate di crisi industriale complessa. Come Frosinone”. 

E tutto questo secondo lei non si può realizzare con il Consorzio Unico?

“Me lo auguro, ma fino ad oggi, ho ascoltato solo bei discorsi accademici, su vantaggi teorici per Frosinone, ma di concreto ancora praticamente nulla. Il Comune di Frosinone, chiede precise garanzie in ordine ad una vera valorizzazione del tessuto industriale locale, con opportunità vere, programmate e condivise. E non decise a Roma unilateralmente. E queste garanzie e programmi chiari, dovrebbero essere patrimonio di tutti. A tal fine, ho apprezzato la disponibilità del Presidente del Consorzio ASI di Frosinone  a rivedere quello che non va. Mi sembra un positivo inizio di dialogo, con Frosinone. Anche se a posteriori”.

La remunerazione prevista per il cda

C’è dell’altro che non la convince?

Credo che in un momento di estrema e grave difficoltà, come quella che stanno vivendo i cittadini, e ancor più le imprese del territorio per il Covid, bisognerebbe puntare, sia alla revisione e quindi alla razionalizzazione dei costi della politica. Sia a dare un segnale di responsabilità e consapevolezza da parte della politica stessa. Non mi sembra affatto che le norme dello Statuto del costituendo Consorzio Unico, che disciplinano i compensi, particolarmente onerosi,  per i vertici del CdA, Presidente e componenti, vadano in questo senso. Ma evidenziano un netto distacco con il paese e la situazione reale”.

La ripartizione

Gianluca Trento

Giornalista dei quotidiani online "LaProvinciaQuotidiano.it" e "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News". In passato è stato anche Direttore Editoriale de "La Provincia", Direttore Responsabile del quotidiano "Ciociaria Oggi", Condirettore de "Il quotidiano della Ciociaria", giornalista di "Paese Sera", del settimanale "L’Inchiesta" e del quotidiano online "Il Corriere della Provincia".

Gianluca Trento ha 270 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Gianluca Trento

shares