Arce: sopralluogo del dg Asl ai nuovi locali della Guardia medica

Ieri mattina il direttore generale della Asl, Patrizia Magrini, ha effettuato un sopralluogo ai nuovi locali della guardia medica di via Stazione, ad Arce, su invito del sindaco Luigi Germani. Da oggi la struttura tornerà ad ospitare il servizio di continuità assistenziale.

Insieme al primo cittadino hanno partecipato all’incontro anche il vicesindaco Sara Petrucci, l’assessore ai Lavori Pubblici Sisto Colantonio (che ha coordinato i lavori di ammodernamento dell’ambulatorio), l’assessore al Bilancio Dario Di Palma e due dipendenti dell’Ufficio Tecnico comunale. I locali sono apparsi accoglienti e dotati di tutti i comfort e gli strumenti di sicurezza per poter ospitare il medico di continuità assistenziale.

guardia medica arce
La guardia medica di via Stazione ad Arce

Le osservazioni del direttore Asl

Il dg ha sottolineato più volte la caparbietà del sindaco Germani a riaprire la struttura e a volerne farne un centro di riferimento per alcune tipologie di attività sanitarie. Tra queste c’è l’ipotesi di riaprire il centro vaccinale, avviare il cosiddetto servizio di “infermiera di famiglia”, fino ad ipotizzare un centro prelievi per tamponi Covid-19 in vista della prossima stagione autunnale.

Le dichiarazioni del sindaco

“La dottoressa Magrini – ha detto il sindaco Germani – è una persona di straordinaria concretezza e disponibilità. In poche settimane dal suo insediamento alla Asl di Frosinone – ha aggiunto – si è immediatamente adoperata per la situazione della nostra guardia medica. Una struttura dalle grandi potenzialità sia per come è realizzata che per la sua posizione strategica, praticamente baricentrica rispetto a Sora, Cassino e Frosinone. Nei prossimi giorni ci saranno altri sopralluoghi per capire le esigenze necessarie all’avvio di altri importanti servizi. Nell’incontro odierno – ha concluso Germani – ho ribadito al Direttore Generale la massima disponibilità dell’Amministrazione comunale di Arce alla collaborazione per tutto quello che potrà servire”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares