Asl: da domani i papà tornano in sala parto

Da domani, 1° luglio 2020,  i papà potranno accedere alla Sala Parto ed assistere al momento più bello per l’arrivo di un bimbo. Le donne potranno così  tornare ad avere al fianco il proprio compagno durante tutte  le fasi del percorso nascita, dalle visite pre-parto a quelle del neonato.

Un altro passo avanti per la progressiva ripresa delle attività dopo che l’accesso dei papà alle  sala parto era stato sospeso nel marzo scorso causa epidemia da Coronavirus. L’epidemia però, è bene ricordarlo sempre, non è finita:  la persona scelta dalla donna, perciò, per accedere alla sala parto ed  alla degenza,  dovrà essere una sola, sempre la stessa, asintomatica, sottoposta a tutte le precauzioni del caso.

Le misure da adottare

Una volta accolto, l’accompagnatore riceverà istruzioni sulla necessità di rimanere a fianco della donna, senza spostarsi all’interno del reparto o dell’ospedale, dovendo osservare altresì tutte le precauzioni del caso.

Il direttore generale facente funzioni Patrizia Magrini

“Come annunciato mercoledì scorso in Conferenza Stampa – dichiara il dg facente funzioni Patrizia Magrini – abbiamo avviato in tutti i settori il passaggio alla fase della normalità dopo-Covid. In questo caso garantendo umanizzazione e condivisione del momento di gioia fondamentale  nella vita di una famiglia, tenendo però  sempre ben presente che l’epidemia SARS-CoVi-2 non è finita e che  dobbiamo continuare a tenerla sotto controllo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares