Cassino: da domani 40 volontari iniziano il Servizio Civile

Sono quaranta i giovani che da domani, mercoledì 24 giugno, saranno impegnati con il Servizio Civile al Comune di Cassino.

Dodici mesi e 5 progetti: ‘Comunità attiva’, 8 volontari, con attività dedicate a persone anziane o con disabilità; ‘Comunità che cresce’, 10 volontari, con attività educative di strada o domiciliari; ‘Memoria 2’, 8 volontari, con attività di valorizzazione del patrimonio storico della città; ‘Restiamo verdi’, 8 volontari, con attività di valorizzazione del patrimonio ambientale e naturalistico della città; ‘Sportello Pago P.A.’, 6 volontari, con attività di assistenza al cittadino neo rapporti con la pubblica amministrazione.

Riparte un’esperienza che ha un grande valore per giovani che potranno sperimentarsi nell’aiutare concretamente altri cittadini, in alcuni casi più fragili. Inoltre potranno acquisire nuove competenze professionali e quindi accrescere le proprie chance occupazionali ma soprattutto si troveranno di fronte ad una sfida importante che ne farà certamente persone più consapevoli della propria appartenenza alla comunità cittadina.

Cosa dovranno fare

I volontari dovranno, il giorno di inizio attività, collegarsi al sito del Dipartimento all’indirizzo www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it – area riservata volontari – per ottenere la versione cartacea del contratto di servizio civile universale e per fruire dei servizi personalizzati.

comune cassino il corriere della provincia ciociaria frosinone valente chiusaroli tartaglia secondino
Il Comune di Cassino

Verrà consegnata ai volontari, all’atto dell’assunzione in servizio, tutta la documentazione necessaria: la polizza di assicurazione stipulata dal Dipartimento; il modello relativo alla comunicazione del domicilio fiscale; il modulo per comunicare le coordinate bancarie (IBAN) su cui accreditare le somme relative al rimborso per la partecipazione al progetto (440 euro mensili).

Durante le prime settimane i volontari saranno impegnati in una formazione legata in parte agli obiettivi del progetto nel quale sono inseriti e in parte alle disposizioni anti-contagio per il Covid-19. Anche il personale del Comune dovrà abituarsi alla presenza di nuovi collaboratori ai quali dovranno trasferire conoscenze e competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares