Coldiretti: esonero contributi per gli under 40

Un incentivo per i giovani che si professionalizzano nel mondo agricolo nonostante il momento di forte crisi in tanti settori produttivi. È così che il direttore di Coldiretti di Frosinone e di Latina, Carlo Picchi, descrive l’avvio ufficiale, con la circolare Inps 72/2020 del 9 giugno, delle procedure di accesso agli incentivi previsti dalla Legge di Bilancio 2020 per gli agricoltori di età inferiore a 40 anni.

In cosa consiste

L’esonero contributivo riguarda infatti coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali (Iap) under 40 iscritti dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020 e che abbiano avviato l’attività in quel periodo. La prima scadenza è il prossimo 29 luglio.

La legge di bilancio 2020 ha previsto per loro l’esonero dal versamento del 100% della contribuzione dell’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti per un periodo massimo di 24 mesi.

L’incentivo deve rispettare il limite del de minimis e comunque non è cumulabile con altri esoneri o riduzione delle aliquote di finanziamento.

Come fare

Per poterne usufruire coltivatori diretti e Iap devono aver presentato tempestivamente la comunicazione di inizio attività autonoma in agricoltura utilizzando il relativo servizio on-line “ComUnica”. La richiesta va presentata entro 120 giorni dalla data di comunicazione di inizio attività. Per le attività avviate in data 1° gennaio 2020, il termine scade il 29 luglio 2020. L’istanza deve essere inoltrata esclusivamente in via telematica.

Le parole di Picchi

“L’incentivo supporta la nascita di nuove aziende agricole – precisa il direttore Picchi – e il ‘ritorno’ nei campi dei giovani talenti, secondo una tendenza già affermata nel territorio laziale e in particolare ciociaro”.

carlo picchi direttore coldiretti il corriere della provincia
Il direttore di Coldiretti Frosinone Carlo Picchi

“In questo preciso momento storico – continua Picchi – è importante incoraggiare e sostenere le scelte professionali dei ragazzi che vogliono costruire il proprio futuro nell’agricoltura e nelle pratiche green. Il nostro territorio si conferma ancorato alla valorizzazione dei prodotti e delle tradizioni locali, come testimoniano le tante storie di successo dei giovani agricoltori di Coldiretti. Storie che diventano ogni anno protagoniste degli Oscar Green, i riconoscimenti dedicati alle idee sostenibili e vincenti dei giovani imprenditori agricoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares