Amministrative di Frosinone, Schietroma: i socialisti non sono in vendita

“Sono costretto a intervenire, mio malgrado, per smentire una volta per tutte le false notizie diffuse nei giorni scorsi, secondo cui la posizione politica assunta dal PSI in vista delle prossime elezioni comunali sarebbe motivata dall’esigenza di “alzare il prezzo” al fine di ottenere eventuali ristori. I socialisti di Frosinone non sono in vendita”.

Così il coordinatore del Psi Lazio, Gian Franco Schietroma, che aggiunge: “Ciò che ci sta veramente a cuore è poter dare agli elettori del Comune capoluogo un’altra possibilità di scelta rispetto alle ipotesi che attualmente animano il dibattito cittadino, tra cui la costruzione di una coalizione civica e trasversale. Il tavolo del nuovo centrosinistra, di cui noi socialisti facciamo parte, sta lavorando da mesi per presentare ai cittadini di Frosinone una proposta politica e programmatica altamente innovativa e adeguata alle sfide della modernità, imperniata sulla creazione di una grande città intercomunale, un Grande Capoluogo che sappia rispondere innanzitutto a due gravi emergenze: impoverimento sociale e disastro ambientale”.

“Peraltro, è appena il caso di aggiungere che il PSI si presenta libero da ogni vincolo di coalizione con il PD, prendendo atto di quanto avvenuto dal 2018, con la nostra totale estromissione dalla maggioranza politica regionale e dall’assenza di qualsiasi dialogo con il presidente della Giunta. A ciò si aggiunga, infine, che a Frosinone i rapporti con il PD dal 2017 sono pressoché inesistenti”.

REDAZIONE LaProvinciaQuotidiano.it

Seguici anche su Telegram: CLICCA QUI

REDAZIONE LaProvinciaQuotidiano.it ha 3703 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di REDAZIONE LaProvinciaQuotidiano.it