Frosinone: Artemis presenta ‘Nella dignità e nell’arte’

Il Progetto Artemis (Azioni in Rete sul Territorio di Mediazione e Inclusione sociale), il servizio che l’amministrazione provinciale ha diffuso sul territorio con l’obiettivo di promuovere e incidere nella lotta alla violenza e alla discriminazione di genere, affronta il delicato fenomeno – diventato vera emergenza soprattutto nel periodo della pandemia – guardando all’arte.

La giornata che celebra la Dichiarazione dei Diritti dell’uomo, il 10 dicembre, sarà l’occasione giusta per presentare ‘Nella dignità e nell’arte’, momento di incontro con Loredana Rea, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone e Marzia Bianchi, fotografa e operatrice della Fondazione Pangea Onlus, che nell’ambito del Progetto ARTEMIS, racconteranno e si racconteranno attraverso le loro esperienze di vita e quelle professionali.

L’appuntamento è in programma venerdì alle 10.30 nella Sala di Rappresentanza della Provincia (ingresso consentito solo con il green pass) e permetterà ai partecipanti di poter ammirare la toccante mostra di fotografia ‘L’invisibilità non è un superpotere’, allestita nell’atrio del Palazzo della Provincia, e realizzata da Marzia Bianchi per la Fondazione Pangea Onlus, grazie alla Regione Lazio.