Provincia, nulla osta vincolo idrogeologico: Pompeo firma il ‘decreto semplificazione’

Prosegue l’azione che la Provincia di Frosinone ha messo in campo per velocizzare, snellire e semplificare i procedimenti che passano per gli uffici dell’ente di Palazzo Jacobucci. Nel solco di quanto già intrapreso dall’Amministrazione guidata da Antonio Pompeo, nella giornata odierna il presidente ha firmato un decreto sulla razionalizzazione dei procedimenti relativi alle richieste di nulla osta per il vincolo idrogeologico. Si tratta, nel dettaglio, di linee guida che, di fatto, si traducono in un’azione semplificativa rispondente a specifiche necessità: oltre a quella di conformare l’azione amministrativa ai principi di economicità, efficacia, imparzialità e trasparenza anche quella di fornire agli uffici preposti delle chiare indicazioni operative che consentano di individuare esattamente le fattispecie ammissibili da sottoporre a richiesta di nulla osta.

In aggiunta a ciò la necessità di coordinare la tempistica dei procedimenti amministrativi inerenti il vincolo idrogeologico con la recente normativa in materia di incentivi per l’edilizia.

“Con questo decreto – spiega il presidente Pompeo – andiamo ad agire su un altro ambito che necessita di essere semplificato e velocizzato soprattutto in virtù dell’operazione rilancio e sviluppo del nostro territorio: rendere più facili e rapidi i procedimenti per il rilascio del vincolo idrogeologico si traduce, nell’immediato, in una crescita del settore edilizio e, di conseguenza, in un’accelerazione all’economia che, soprattutto in questo momento, ha bisogno di essere trainata da azioni concrete. Così come abbiamo già fatto per le Autorizzazioni Ambientali Uniche, con una guida realizzata insieme ad Unindustria ed Arpa Lazio che vada a supporto delle imprese ma che rappresenti anche uno strumento di semplificazione al servizio del territorio e del suo sviluppo sostenibile, ora agiamo per il rilascio del nulla osta sul vincolo idrogeologico. Un’azione questa – conclude Pompeo – particolarmente importante anche alla luce delle agevolazioni governative e delle importanti detrazioni previste, ad esempio, con il bonus 110 sull’edilizia. Semplificare, snellire e velocizzare: pilastri fondamentali per la ripresa del nostro Paese e ancora di più per il nostro territorio che deve contrastare con efficacia i fenomeni di spopolamento e delocalizzazione”.