Alatri, inaugurato il giardino botanico: lo street artist Moby Dick ha guidato i ragazzi nel realizzare un murale

Si è tenura presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Sandro Pertini” di Alatri l’inaugurazione del nuovo Giardino Botanico, idea nata nell’ambito del progetto “Una piazza per la terra”. Il progetto è stato realizzato grazie a un’idea dell’Istituto Sandro Pertini di Alatri e di Earth Day Italia, con il sostegno del Ministero dell’Istruzione (Miur) e con la partecipazione degli studenti delle classi seconde del Sandro Pertini, con l’ausilio degli studenti della sede IPIA del quinto anno, del Nicolucci Reggio di Isola Liri e dell’istituto Leopoldo Pirelli di Roma.

Durante la giornata i ragazzi hanno realizzato sul muro antistante la scuola un murale a tema ambientale, guidati dallo street artist di fama internazionale Moby Dick. “I ragazzi si sono dimostrati subito collaborativi – dichiara Moby Dick – mandandomi diversi bozzetti. La maggior parte di questi riproducevano la tartaruga caretta caretta che è quindi diventata la protagonista del murales. L’opera è un giusto mix fra animali del boscho e del mare ai quali voglio dare voce visto che non possono gridare la propria sofferenza”.

Inoltre sono state messe a dimora delle piante donate dal corpo forestale dei Carabinieri che hanno aiutato i ragazzi in questa operazione di piantumazione e di riqualificazione urbana.  L’obiettivo dichiarato del nuovo orto botanico e dell’iniziativa “Una piazza per la Terra” è stato quello di dare vita a un terreno incolto e abbandonato e trasformarlo in un giardino fruibile per i ragazzi e per i cittadini con tanto di panchine e di piante autoctone da ammirare, odorare, mangiare e studiare. Dopo un’attenta analisi della zona è stato scelto lo spazio, fino ad oggi abbandonato a sé stesso, che separa l’Istituto Tecnico Sandro Pertini dal resto della città”.

“Gli studenti hanno dimostrato che la sistemazione di questa area avrebbe ridato uno spazio vivibile verde anche alla cittadinanza intera, che oltretutto si ritrova lì tutti i venerdì per il grande mercato settimanale che richiama acquirenti anche dai paesi vicini. Una scelta pienamente azzeccata considerando che l’Istituto Tecnico Sandro Pertini si trova in una zona di grande mobilità e in grande espansione. La sede centrale, in particolare, dove sono ubicate le classi dell’Istituto Economico, dell’Istituto Agrario e dell’Istituto Informatico, è situata infatti proprio di fronte all’Ospedale cittadino S. Benedetto di Alatri e, tra la scuola e l’ospedale, c’è il capolinea dei mezzi di trasporto locali e provinciali. Un luogo strategico, che grazie alla determinazione della dirigente scolastica e all’entusiasmo degli studenti si è trasformato in poco tempo da terreno abbandonato a “Una piazza per la Terra”.

“Siamo felici di aver potuto collaborare, insieme al Miur, alla realizzazione di questo progetto – dichiara la responsabile dei progetti scuole di Earth Day Italia, Marina Placido – Gli studenti si sono resi protagonisti dei propri spazi, consapevoli che la scuola dovrebbe essere sempre più un luogo da abitare”.

Un momento focale fra gli interventi di riqualificazione della zona è stato la creazione del pergolato. Ad occuparsene sono stati proprio gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore, Sandro Pertini che hanno prima pensato e poi realizzato una costruzione di ferro che è stata sistemato nel giardino botanico su una struttura in calce struzzo fissato con viti e resina per mezzo di piastre saldate ai piedi delle colonne. Ad abbellire l’opera sono le cascate di piante e fiori che, arrampicandosi, andranno a coprire in toto o in parte la struttura.

“La conclusione di un progetto su cui stiamo lavorando da parecchi anni  – dichiara la preside dell’istituto Sandro Pertini, Annamaria Greco – Tanta é la gioia e la soddisfazione di presentare una scuola aperta al territorio e che fa della didattica laboratoriale il suo fiore all’occhiello. Naturalmente questo non è un punto d’arrivo, ma un inizio. E’ nostra intenzione prenderci cura di questo terreno e di valorizzarlo sempre di più” 

Al taglio del nastro di inaugurazione del nuovo spazio botanico ha partecipato anche il neo Sindaco di Alatri, Maurizio Cianfrocca.