Frosinone, Morelli: prematuro parlare di primarie se prima non c’è la coalizione


“Poiché è stata diffusa la notizia inesatta che il PSI è pregiudizialmente contro le primarie, intendo chiarire, una volta per tutte, il nostro pensiero al riguardo. Così Gerardina Morelli, segretario della seziine PSI di Frosinone.


“Per noi Socialisti è inopportuno discutere del metodo di scelta del candidato sindaco quando ancora non è stata formata la coalizione. Prima occorre dar vita alla coalizione, cosa peraltro non semplice perché ci sono idee diverse: c’è chi vuole un’ammucchiata trasversale, c’è invece chi, come noi, ritiene si debba ripartire dal centrosinistra, un nuovo centrosinistra ampio e aperto al contributo delle liste civiche.”


“E’ un ragionamento elementare: se non c’è la coalizione, è assurdo parlare di come scegliere il candidato sindaco.
Però, proprio perché vengono diffuse notizie inesatte, voglio chiarire fino in fondo la posizione dei Socialisti anche sulle primarie”.

“Le primarie, come è noto, appartengono innanzitutto al PD, che spesso le ha adottate per scegliere i propri candidati. Quindi, se il PD vuole scegliere sin da ora il proprio candidato Sindaco, è legittimo che lo faccia. Se, invece, si vuole scegliere il candidato sindaco della coalizione, è davvero inevitabile aspettare almeno che venga formata la coalizione, definendo in primo luogo l’idea di città dalla quale ripartire e privilegiando contenuti e programmi. Soltanto allora affronteremo, tutti insieme, mi auguro, il tema del metodo di scelta del candidato sindaco”.