Controlli a tappeto della polizia sul territorio: agente salva anche un falco ferito

Il territorio della provincia di Frosinone è stato interessato, nei giorni scorsi, da servizi straordinari di controllo del territorio effettuati dalla Polizia di Stato, predisposti dalla Questura e finalizzati ad implementare l’azione di prevenzione e contrasto della commissione dei reati, da quelli di natura predatoria a quelli relativi allo spaccio di sostanze stupefacenti, nonché dello sfruttamento della prostituzione.

In ausilio ai poliziotti del capoluogo e dei Commissariati di P.S. di Cassino, Fiuggi e Sora sono stati impiegati gli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Roma e le unità cinofile della Polizia di Stato giunte da Napoli. Nel corso dei controlli sono state fermate e controllate oltre 150 persone e verificata la regolarità di circa 100 veicoli.

Le operazioni

Attenzionati sia i centri cittadini che le aree periferiche; in particolare la presenza del personale in divisa è stata rafforzata soprattutto nei luoghi di maggiore aggregazione sociale. A Fiuggi gli agenti hanno effettuato una perquisizione nei confronti di un uomo con precedenti specifici in materia di stupefacenti.

Il falco ferito e messo in salvo da un poliziotto della Questura

Particolare soddisfazione ha suscitato il ritrovamento da parte di un poliziotto della Questura di Frosinone, ai margini di una zona boschiva di Torrice, di un falco ferito ad un’ala, probabilmente colpito da un bracconiere, impossibilitato a volare e destinato a morte certa.

Con l’ausilio dei colleghi, prontamente intervenuti in ausilio, il rapace è stato raccolto ed affidato alle cure dei veterinari per poterlo al più presto rivedere libero in volo.