Asl, un nuovo servizio per la cardiologia territoriale nel Distretto A

Dopo l’avvio del servizio di ecocardiografia territoriale nel 2018 con l’esecuzione, ad oggi, considerando anche il forzato stop pandemico da COVID 19, di più di 1000 ecocardiogrammi color doppler, oggi è stata ulteriormente incrementata l’offerta diagnostica in ambito cardiologico a servizio delle persone nel Distretto A fra Anagni e Paliano.

Entrambe le strutture, secondo quanto comunica la Asl di Frosinone, offrono la possibilità di eseguire oltre alle visite cardiologiche con elettrocardiogramma e all’ecocardiogramma c/d anche i monitoraggi della pressione delle 24 ore e l’elettrocardiogramma dinamico ecg delle 24 ore grazie alle risorse messe a disposizione dalla Regione Lazio dedicate all’acquisto di nuova strumentazione di ultima generazione- e grazie alla visione della Direzione Strategica supportata dalla Direzione del Distretto A, per la medicina del territorio.

Alla luce del nuovo PNNR, la medicina territoriale assumerà un ruolo chiave e centrale per la presa in carico dei pazienti affetti da patologie croniche che non dovranno più peregrinare da una provincia all’altra, da un Presidio all’altro, poiché avranno a disposizione la strumentazione necessaria a fare diagnosi, nella propria Asl di competenza territoriale con l’obiettivo di ridurre gli accessi impropri in PS.

Per tutte queste motivazioni, il direttore generale ha voluto con decisione che  a settembre fosse avviato, non appena arrivati i nuovi strumenti, il nuovo servizio HOLTER che conta già numeri confortanti; ogni settimana vengono eseguiti circa 30 holter fra cardiaci e pressori con refertazione in tempi rapidissimi e con la volontà di incrementare ancora l’offerta nel medio periodo articolando anche in maniera più armonica le diverse prestazioni mediante l’utilizzo dei PDTA e della telemedicina, in un territorio in cui fino a pochi anni fa, per la scarsa presenza di un servizio territoriale cardiologico articolato nel Distretto A e per la vicinanza geografica con la Provincia di Roma, si verificava una massiccia mobilità verso altre asl a discapito del diritto di salute di tutti i nostri concittadini.

Il Direttore Generale della ASL di Frosinone ringrazia i medici convenzionati che fanno squadra con la Asl di Frosinone facendo sentire al paziente un unico servizio semplificato e di presa in carico.

shares