Sora, Bruni attacca De Donatis: si appropria di risultati senza menzionare chi ha lavorato

“Comprendo che siamo in piena campagna elettorale e che il sindaco Roberto De Donatis abbia la necessità di elencare alla cittadinanza i lavori svolti durante il suo mandato, non trovo corretto però appropriarsi dei risultati senza menzionare chi ha lavorato assiduamente per assicurarne la realizzazione”. Lo evidenzia il consigliere comunale di Sora Massimiliano Bruni, candidato nella lista Fratelli d’Italia a sostegno di Federico Altobelli sindaco.

L’intervento

“Mi riferisco all’annuncio di qualche giorno fa in cui il primo cittadino parla del finanziamento stanziato dal Ministero dell’Interno per il progetto della messa in sicurezza di un’arteria importantissima, la Schito- Colle d’Arte, facendo passare l’errato messaggio che il risultato sia frutto esclusivo del suo impegno”.  

“A questo punto sento il dovere di fare alcune precisazioni. L’approvazione da parte della Giunta comunale del progetto definitivo per i lavori di messa in sicurezza, adeguamento e riqualificazione della dorsale statale che collega da un lato, la superstrada “Sora-Ferentino” con direzione A1 sulla Roma-Napoli e, dall’altro lato, va ad innestarsi con la Superstrada “Sora-Cassino” e “Sora-Avezzano”, costituendo di fatto un’infrastruttura cerniera tra Lazio ed Abruzzo, risale al febbraio 2018. Approvazione a seguito della quale il comune di Sora ha potuto inoltrare la richiesta di finanziamento che è stato sì erogato in questi giorni, ma che ribadisco è il risultato di un procedimento iniziato anni fa. Voglio entrare ancora più nel merito.

“Parliamo di interventi su un tracciato di 3,5 km che riguardano la ripavimentazione della sede stradale; la realizzazione o ripristino di barriere metalliche di sicurezza e della segnaletica orizzontale e verticale; il miglioramento del confort ambientale attraverso l’istallazione di barriere antirumore; ed il miglioramento della viabilità e della fruibilità da parte di persone a ridotta capacità motoria dei quartieri limitrofi. Interventi assolutamente necessari per garantire la sicurezza delle migliaia di automobilisti e trasportatori che ogni giorno percorrono il tratto di strada in questione. È giusto precisare che è stato il sottoscritto, in qualità di consigliere delegato ai Lavori pubblici nei primi tre anni dell’Amministrazione De Donatis, a seguire con puntuale attenzione che tutte le procedure fossero fatte a regola d’arte andando in primis a cogliere le opportunità offerte dalla legge 145 del 2018 per la Sicurezza degli edifici e del territorio”.

shares