Veroli: ladro braccato con la refurtiva mentre tenta di scappare e arrestato

Aveva riempito due borsoni con suppellettili e statuette che aveva rubato all’interno della villa. Ma una segnalazione, provvidenziale, giunta ai carabinieri, ha fatto sì che il ladro venisse fermato mentre tentava di scappare. E per lui sono scattatte le manette.

L’operazione è stata condotta ieri dai militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagni di Alatri, nell’ambito di un servizio di prevenzione e repressione dei reati predatori. Hanno arrestato un 52enne di Veroli che, dopo aver scavalcato il muro di cinta di una villa, approfittando dell’assenza dei proprietari, ha forzato il portone d’ingresso introducendosi all’interno dello stabile da cui ha asportato diverse suppellettili e statuette, nascondendole in due borsoni.

I carabinieri, intervenuti a seguito di segnalazione giunta alla centrale operativa della Compagnia di Alatri, hanno bloccato l’uomo all’interno della villa in procinto di scappare. L’arrestato è stato portato, in regime degli arresti domiciliari, nell’abitazione della madre, in attesa del rito di convalida previsto per domani.