Alatri, a Tecchiena meglio Di Fabio rispetto a Cianfrocca

Entra nel vivo la campagna elettorale di Alatri e in attesa di conoscere i programmi nel dettaglio, sono le presentazioni, o se vogliamo definirle meglio le aperture delle campagne elettorali, a far emergere le prime sensazioni sul gradimento dei candidati sindaco.

Un momento della presentazione di Cianfrocca

Il primo confronto da valutare è quello a distanza tra Maurizio Cianfrocca e Fabio Di Fabio a Tecchiena. Chi si aspettava il ‘botto’ del candidato di centrodestra Cianfrocca è rimasto deluso. E i malumori interni alla coalizione non sono mancati, anche se ovviamente sono trapelati in maniera non ufficiale. “Maurizio è una brava persona, ma non buca” è il refrain degli scontenti. E “nonostante abbiamo presentato il vicesindaco di Tecchiena, la piazza non ha risposto come ci si aspettava. C’erano più big provinciali che cittadini” si è fatto scappare un candidato di peso.

Colpo d’occhio diverso, invece, per Fabio Di Fabio a ‘Porca Vacca’. La ritrovata unità del Pd sulla candidatura di Alatri ha fatto sortire i suoi effetti. Non i più di 300 fatti trapelare dal comitato elettorale, ma sicuramente un bel bagno di folla per Di Fabio chiaramente soddisfatto dalla sua prima uscita ufficiale. L’umore, sempre tra le righe, è chiaramente diverso da quello dei sostenitori di Cianfrocca: “A Tecchiena è andata davvero meglio del previsto”.

Il tutto, ovviamente, in attesa delle prime uscite di Pavia, che ha scelto la centralissima Alatri per la sua presentazione.

shares