Lega Frosinone, solidarietà a Salvini dopo gli insulti social da parte di un giovane di Ferentino

“Esprimo la mia solidarietà a Matteo Salvini per le minacce ricevute sul web da una persona di Ferentino che ha pubblicato su Instagram insulti e minacce al nostro leader. Mi vergogno nel pensare che questa persona sia della nostra provincia. Da consigliere regionale di questa terra mi sarei aspettato parole di solidarietà dal PD locale invece, come al solito ha preferito il silenzio tombale. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli (Lega)

Anche il Segretario Politico della Lega di Ferentino, Avv. Patrizio Coppotelli, ha diffuso una nota in cui “a nome del Coordinamento Lega di Ferentino, unito  con il Responsabile Provinciale Lega Avv. Nicola Ottaviani , e con gli Onorevoli Rufa, Gerardi e Zicchieri, con il Responsabile Provinciale Lega Giovani Maria Veronica Rossi ,  i Consiglieri comunali Maurizio Berretta e Luca Zaccari, Valerio Fontecchia e tutto il movimento Giovanile, esprimo espressamente piena solidarietà all’On. Matteo Salvini per le offese e le minacce ricevute sui social”.

“Tale comportamento va condannato. Purtroppo, questo è sicuramente il risultato del poco investimento sui giovani della nostra città. Pertanto, ad oggi, occorre  rieducare, a partite dai giovani, ad una politica democratica ed alla libertà di pensiero senza indurre alla violenza contro persone a causa di orientamenti politici e di altro genere, utilizzando il buon senso. Con L’auspicio che tali espisodi non si verifichino più e che tutte le forze politiche si associno a questo appello”.

Ricordiamo che «Devi morire bruciato tra le fiamme dell’inferno tu e il popolo israeliano», «Hai la mamma più zoccola di tutti», «M…. di uomo». Sono questi alcuni degli insulti e delle minacce subite dal leader della Lega, Matteo Salvini, sui social, in seguito al suo tweet di solidarietà a Israele, «ancora una volta bersaglio di missili e violenza». 

LEGGI PURE

shares