‘I mestieri dell’Arte Scenica’, lezioni aperte a tutti all’Accademia di Belle Arti

I mestieri dell’Arte Scenica – Lezioni aperte con i professionisti della scenografia”. Questo il titolo per la nuova iniziativa curata dall’Accademia di Belle Arti di Frosinone e fortemente voluta dalla direttrice Loredana Rea e dal presidente Ennio De Vellis. 

Lezioni aperte a tutti, in maniera gratuita e in modalità online (senza escludere qualche presenza in Accademia se e qualora le condizioni lo consentiranno) con scenografi, scenotecnici, light designer e professionisti del cinema e del teatro. 

L’intervento

“A causa della pandemia – ha commentato il professor Umberto Di Nino, docente del corso di Scenografia – attualmente non sono possibili giornate di studio presso studios, aziende, atelier, studi di progettazione e realizzazione scenografica leader del mercato, ma cercheremo di essere con loro e fra loro virtualmente. Per questo secondo semestre potremo contare su un piccolo gruppo di professionisti, colleghi, amici, tutti della mia generazione, con me cresciuti negli ambiti lavorativi e professionali della Scenografia”.  

“Siamo una generazione che ha avuto con onore e onere di collaborare con vari maestri del ‘900 che hanno segnato la vita culturale di questo Paese. Maestri come Luciano Damiani, Franco Zeffirelli, Pier Luigi Pizzi, Pierluigi Samaritani, Mario Chiari, Uberto Bertacca e registi come Strehler, Trionfo, Missiroli, Stein… Insieme cerchiamo di riflettere sulla mancanza di modelli professionali propositivi e di un panorama teatrale/cinematografico che ha intrapreso una involuzione di mercato e culturale. La pandemia, del resto, ha dato il colpo di grazia ad un mercato già fragile e nessuna apertura di teatri e luoghi di cultura”.  Gli ospiti racconteranno la loro vita professionale e artistica suggerendo e condividendo con i nostri giovani studenti le impressioni e le esperienze”.

Ad ogni seminario sarà pubblicato sul sito dell’Accademia e sulla pagina facebook il link per accedere. 

Il programma

Giovedì 18 marzo – Ore 15

Alessandro Vannucci 

Scenografo, svolge attività nel cinema e ha firmato le scenografie che hanno segnato un nuovo cinema italiano fra sorrisi e lacrime: “Vivere” di Francesca Archibugi, “Notti magiche” di Paolo Virzì, “Nico, 1988” di Susanna Nicchiarelli, “Gli sdraiati” di Francesca Archibugi, “Smetto quando voglio – ad honorem” di Sydney Sibilia, “Smetto quando voglio – Masterclass” di Sydney Sibilia, “Quo vado?” di Gennaro Nunziante, “Veloce come il vento” di Matteo Rovere, “I calcianti” di Stefano Lorenzi, “Il nome del figlio” di Francesca Archibugi, “Smetto quando voglio” di Sydney Sibilia, “Ti ricordi di me?” di Rolando Ravello, “La scoperta dell’alba” di Susanna Nicchiarelli, “Sono un pirata, sono un signore” di Eduardo Tartaglia, “Tutti contro tutti” di Rolando Ravello.

Venerdì 26 marzo – Ore 10 

Nino Formica

Scenografo, svolge attività di scenografo nel cinema e nelle fiction con straordinaria lucidità. Firma le prime scenografie nel 1984 in collaborazione con l’architetto Mario Chiari. Nel corso degli anni sviluppa esperienze nel cinema e nel settore televisivo tra varietà̀ e fiction, ricevendo due candidature al David di Donatello per “La frontiera”, di Franco Giraldi (1996) e “Via Montenapoleone”, di Carlo Vanzina (1986). Tra i suoi lavori più recenti: “La porta rossa” di Carmine Elia (2016), “7 minuti”, di Michele Placido (2016), “Il restauratore”, di Giorgio Capitani (2010 e 2013), “Il delitto di via Poma”, di Roberto Faenza (2011), “Il 7 e l’8”, regia di Ficarra e Picone (2006).

Lunedì 12 aprile – Ore 15

Ferdinand Wögerbauer

Scenografo, Quando si parla di Ferdinand Wögerbauer, è normale pensare a Peter Stein e al loro lungo sodalizio. Sicuramente è uno degli scenografi di spicco nel panorama del Teatro e Opera contemporanea. Nato ad Adnet, Provincia di Salisburgo, è stato inoltre direttore degli allestimenti del festival di Salisburgo. Ha lavorato con i Maggiori Teatri del mondo, disegnato scenografie per tanti registi e lavorato in tutti i teatri del mondo.
Per “Der Park – Botho Strauss”, di Peter Stein ha ricevuto il premio “Le maschere del teatro italiano” come miglior scenografo. 

Venerdì 16 aprile – Ore 10

Jean-Michel Désiré

Light designer, ha debuttato nel 1978 all’Opera di Marsiglia. Dal 1984 collabora con Roland Petit all’interno del Ballet National de Marseille ed è l’inizio di una lunga collaborazione che durerà fino alla morte del coreografo nel 2011. Realizza tutte le luci delle produzioni del Ballet National di Marsiglia a il mondo intero: Scala a Milano, Licéu a Barcellona, ​​Metropolitan Opera a New York, Kennedy Center a Washington, Théâtre des Champs-Elysées, Palais Garnier e Opéra Bastille a Parigi, Bunkamura e New National Theatre a Tokyo, Teatro Colon de Buenos Aires, Teatro Bolshoi di Mosca, Teatro Mariinsky di San Pietroburgo, Opera di Pechino, Opera di Seoul … con produzioni comeNotre-Dame de Paris, Proust o le intermittenze del cuore, Le Jeune home et la mort, La Dame de Pique, Coppélia, The Nutcracker, Carmen, L’Arlesienne, Pink-Floyd Ballet, Carmen ma anche le creazioni di Duke Ellington Ballet, Les Bons petits diables, Last Paradise, La Chauve-Souris, Erik Satie’s Ballet.

Giovedì 29 aprile – Ore 10

Agostino Granati 

Capo Reparto Macchinisti del Teatro Opera di Roma, macchinista di scena teatrale e costruttore scenografico. Ha collaborato con molti laboratori scenografici per la realizzazione e montaggio di scene per opere teatrali, balletti, prosa, cinema e programmi televisivi. Ha lavorato nei teatri di, Tokio, Mosca, Parigi, Londra, Buenos Aires, Malmö e Valencia sia in tournée sia come assistente al montaggio di scene. Ha seguito come assistente dell’Opera di Roma i lavori di ammodernamento dell’area tecnica superiore del palcoscenico eseguiti dalla Dari Automazioni.

Lunedì 3 maggio – Ore 15

Alessandro Catarinelli

Pittore e scenografo, artista poliedrico e sempre coerente con i tempi. Profondo conoscitore della tecnica di antica pittura con pigmenti e colla di coniglio. Ha lavorato per grandi scenografi e Teatri di tutto il mondo: Dante Ferretti, Gianni Quaranta, Carlo Tommasi, Emanuele Luzzati e per la scenografia, Federico Fellini, Franco Zeffirelli, David Lynch, Giuseppe Tornatore e Lina Wertmuller per il cinema, infine Luigi De Filippo, Eduardo De Filippo, il Teatro dell’Opera di Roma, il Teatro San Carlo di Napoli e L’Opéra Comique di Parigi. 

Venerdì 14 maggio – Ore 10

Federico Ognibene 

Light Designer ower ILM, da anni partner tecnico e docente ospite del Master in Lighting Design dell’Università La Sapienza di Roma, Federico Ognibene progetta da più di venti anni soluzioni illuminotecniche impiegate su progetti complessi ed affascinanti, progettando e realizzando integralmente, nei propri stabilimenti di Velletri  ILM, apparecchi di illuminazione che sono stati installati letteralmente in tutte le parti del mondo, dalle Olimpiadi di Atlanta ‘96, di Pechino 2008, di Rio De Janeiro 2016 o di Pyeongchang 2018, alle residenze Reali del Bahrain, passando per grandi programmi televisivi Italiani come tante edizioni del Festival di Sanremo o tanti programmi del Sabato sera di RAI Uno, fino ad arrivare a Patrimoni UNESCO di inestimabile valore come la Basilica di San Francesco ad Assisi o, assieme al Master in Lighting Design dell’Università La Sapienza di Roma, sviluppare le linee guida per la nuova progettazione illuminotecnica del Colosseo.

Campione del Mondo 2014 assieme all’Università Roma Tre con il Team RhOME For DenCity al Solar Decathlon – per cui si è occupato di progettare e realizzare tutti i sistemi di illuminazione della casa – fa tesoro della sua competenza in tutti i campi della progettazione della luce e cerca di trasmetterla alle nuove generazioni appassionate al mondo del Lighting, partecipando a numerosi Workshop e tenendo lezioni universitarie. 

Lunedì 24 maggio – Ore 15

Otello ScatoliniScultore. Oltre alla attività artistica, ha realizzato elementi per scenografie per grandi Scenografi come Luciano Damiani, Pizzi, Coltellacci, Samaritani, Castelli e Manzù e Teatri d’Opera come La Scala, Opera di Roma. Docente di ” tecniche per la scultura in marmo avanzato” presso la scuola di Arti Ornamentali San Giacomo del Comune di Roma.  www.scatolini-sculture.it

Redazione

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL
Instagram: Tu News 24 e Tu Sport 24
Youtube: Tu News 24
Puoi leggerci anche in formato cartaceo: il settimanale viene pubblicato e distribuito gratuitamente ogni venerdì in edicole, bar, centri commerciali e svariati esercizi. Ma è possibile anche sfogliarlo comodamente online, cliccando su TU NEWS sfogliabile
TU NEWS, PASSIONE PER L’INFORMAZIONE

Redazione ha 8294 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Redazione

shares