Estate sicura a Paliano: le regole del sindaco su turismo, decoro e sicurezza

Musica ad alto volume, vendita di bevande, consumo di alcolici e norme per garantire il riposo e la tranquillità dei residenti nelle ore notturne.

È nell’ottica di far convivere divertimento estivo ed esigenze dei cittadini che il sindaco di Paliano, Domenico Alfieri, ha firmato oggi un’ordinanza che disciplina la diffusione di musica percepita all’esterno dei pubblici esercizi.

 

veduta panoramica notturna paliano il corriere della provincia
Una veduta panoramica nottura di Paliano

 

Una misura che si affianca a quella già in essere che vieta – nel periodo estivo – la vendita per asporto delle bevande in contenitori di vetro o in lattina, il consumo di alcolici negli spazi pubblici e la somministrazione e la vendita di alcolici e superalcolici nelle ore notturne.

Le norme nel dettaglio

I provvedimenti contenuti nell’ordinanza limitano la diffusione della musica all’esterno dei pubblici esercizi oltre l’una dal 13 luglio al 15 settembre, con proroga alle ore 2 per il periodo compreso tra il 1° e il 17 agosto, e vietano la vendita per asporto di bevande in contenitori di vetro e in lattina dalle ore 21.30 alle ore 3 del giorno successivo, il consumo delle bevande alcoliche in aree pubbliche quali giardini, parchi e piazze e la somministrazione e vendita di alcolici e superalcolici dalle ore 3 alle ore 6.

Alfieri: svago e rispetto devono coesistere

“Stabilire regole di buon senso – ha dichiarato il sindaco Domenico Alfieri – è il primo passo per gestire al meglio la convivenza tra le persone, tutelare il rispetto per la nostra città e incoraggiare la sua naturale vocazione turistica durante un periodo denso di manifestazioni come l’estate”.

 

Il sindaco di Paliano Domenico Alfieri

 

“Le misure disposte, con le annesse sanzioni, sono state pensate per garantire tempi e spazi di svago e divertimento durante le feste, ma anche e soprattutto sicurezza e decoro urbano per Paliano, evitando schiamazzi, condotte violente o irresponsabili causate dall’ebbrezza e l’abbandono indiscriminato di bottiglie e contenitori nel centro storico. Misure che si pongono come un primo deterrente di supporto al prezioso operato delle forze dell’ordine e della polizia locale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares