Provincia, mezzo milione di interventi nelle scuole per il ritorno in presenza

Lavori di edilizia scolastica per circa mezzo milione di euro per consentire a professori e studenti di riprendere le lezioni in presenza e in ambienti sicuri e confortevoli, oltre che rispondenti alle normative anti-Covid. La Provincia di Frosinone, guidata dal presidente Antonio Pompeo, non si fa trovare impreparata, anzi. Un’attenzione, un’efficienza e una responsabilità sempre altissime, soprattutto da quando l’emergenza Covid ha imposto nuove misure per garantire il rientro a scuola.

Un’estate di lavori, dunque, che ammontano a circa mezzo milione di euro, stanziati con i fondi di bilancio. Ma la buona notizia è di queste ultime ore: il Ministero dell’Istruzione ha riconosciuto alla Provincia di Frosinone circa 400.000 euro di finanziamenti per interventi di edilizia scolastica leggera e circa 476.000 euro per affitti e locazioni.

palazzo provincia il corriere
Il palazzo dell’Amministrazione provinciale di Frosinone

Ma vediamo nel dettaglio dove è intervenuto l’Ente di Piazza Gramsci per rendere gli istituti sicuri e confortevoli in vista della ripresa delle lezioni a settembre.

Frosinone

Nel primo gruppo, quello relativo all’area di Frosinone, sono stati appaltati lavori per il liceo classico e l’istituto magistrale ‘Turriziani’ del capoluogo: circa 43.000 euro per ricavare una nuova aula al Classico e tre nuove aule al Magistrale, per un aumento delle iscrizioni in entrambi gli indirizzi.

A questi si aggiungono i lavori di copertura della palestra, della tettoia d’ingresso e del solaio, a causa di infiltrazioni d’acqua, al liceo scientifico di Ceccano per un importo di circa 50.000 euro.

Area nord

Fanno parte del secondo gruppo, invece, l’I.I.S. Pietrobono di Alatri, dove sono stati effettuati lavori per l’eliminazione di infiltrazioni d’acqua; l’I.I.S. Convitto ‘Regina Margherita’ di Anagni, destinatario di lavori per l’adeguamento e l’adattamento di 4 aule al piano terra; l’Itis ‘Don Morosini’ di Ferentino, dove sono stati eseguiti interventi sempre per l’eliminazione di infiltrazioni d’acqua. Al via anche i lavori di ripristino dello stato dei luoghi nella sede succursale del ‘Martino Filetico’ in via Caterina Troiani a Ferentino, oggetto di atti vandalici. Il totale per i lavori in questo secondo gruppo ammonta a circa 97.000 euro.

Per quanto riguarda, invece, l’I.I.S. ‘Dante Alighieri’ di Anagni, l’intenzione della Provincia è quella di prendere in locazione l’ultimo piano dell’Inps, parte del quale già ospita aule del Magistrale. Lavori di manutenzione straordinaria (campo e palestra) sono in calendario per l’I.I.S. Filetico di Ferentino.

Area centro-est

Rientrano in questa parte del territorio provinciale i lavori all’I.I.S. Tulliano di Arpino, dove si interviene nella palestra per la sostituzione di infissi vetusti e l’eliminazione di infiltrazioni di acqua; quelli di manutenzione ordinaria all’I.I.S. Nicolucci di Isola del Liri; quelli all’Itas di Alvito, dove i lavori riguarderanno sia l’edificio scolastico (interventi sul soffitto e di tinteggiatura delle aule) sia l’azienda agraria (realizzazione di fossa biologica per i servizi igienici); quelli al liceo scientifico ‘Leonardo Da Vinci’ di Sora per ricavare una nuova aula.

Lavori anche per l’istituto ‘Giovanni Sulpicio’ di Veroli, dove gli interventi sono mirati a ricavare 7 nuove aule per l’aumento delle iscrizioni sia all’Istituto Alberghiero, sia al Liceo Scientifico. I lavori per le scuole dell’area centro-est ammontano in totale a 185.000 euro.

Area sud

In quest’area rientrano i lavori su diversi istituti superiori di Cassino: l’I.I.S. San Benedetto di via Berlino (sistemazione cornicioni e ripristino intonaci); l’I.I.S. San Benedetto di via Casilina nord (recinzione campo esterno); l’I.T.C.G. ‘Medaglia d’oro’ (eliminazione di infiltrazioni di acqua nella palestra) e l’Itis ‘Majorana’ (triennio) dove si interviene per il ripristino di cornicioni e intonaci. Il tutto per un totale di circa 48.000 euro.

Se ai lavori suddetti si aggiungono 23.000 euro per l’acquisto di nuovi arredi e 37.000 euro per interventi del taglio di erba e sterpaglie nei vari istituti scolastici, ecco che l’impegno di spesa della Provincia arriva alla cifra di 483.000 euro.

Pompeo :il nostro Ente ha dimostrato efficienza e rapidità oltre ogni previsione

“Un settore fondamentale, delicato e centrale per lo sviluppo di un territorio quale quello dell’edilizia scolastica, – è il commento del presidente Antonio Pompeo – non ha mai subito da parte del nostro Ente, dei nostri uffici e di tutta la struttura politica – che ringrazio nelle persone dei consiglieri delegati all’Edilizia Scolastica, Massimiliano Quadrini e all’Istruzione e alla Formazione, Alessandra Sardellitti – un calo di attenzione o un abbassamento del livello di guardia. Al contrario, nonostante le difficoltà, la nostra Provincia ha dimostrato di essere un punto di riferimento fondamentale per i territori in un settore strategico per la crescita”.

Il presidente della Provincia Antonio Pompeo

“Siamo molto soddisfatti del grande lavoro portato avanti sinora e di quello che abbiamo in programma per i prossimi mesi: garantire edifici sicuri, accoglienti ma soprattutto luoghi di socialità in un momento di emergenza, anche e soprattutto per il settore scolastico, è l’unica risposta che un Ente può dare ai bisogni dei territori, svolgendo la fondamentale funzione di traino e collegamento con lo Stato centrale. Nuove strutture scolastiche, sistemazione di quelle esistenti e importanti interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria: un lavoro imponente che ci rende orgogliosi e sempre più proiettati nel futuro”.