Bellucci (Uncem), brucia persino il castello di San Tommaso d’Aquino: un disastro annunciato

Gli incendi non danno tregua sulle montagne del Lazio. I danni sono incalcolabili. Persino il castello di San Tommaso d’Aquino, è gravemente danneggiato. Esprimo soddisfazione alla notizia dell’apertura di un’inchiesta da parte della Procura di Cassino ma non ferma il nostro risentimento. Lo afferma il presidente di Uncem Lazio, Achille Bellucci.

“Noi di Uncem ci siamo battuti in tutte le sedi per affermare un concetto elementare: la Montagna è un posto speciale e per gestirla occorrono competenze speciali. Attribuire ai sindaci la responsabilità (come se non ne avessero già abbastanza) delle attività di prevenzione antincendio è stato un errore marchiano. Il dramma che stiamo vivendo è un disastro annunciato. Azzerare le Comunità Montane è stato un gravissimo errore”.