Riapertura del Tracciolino: accordo di programma tra Provincia e Comuni

“Il mio sarà un impegno non soltanto da presidente della Provincia di Frosinone ma anche come presidente di Upi Lazio perché la riapertura della strada provinciale n.7 Roccasecca-Casalvieri, meglio conosciuta come Tracciolino, non è importante solo per la messa in sicurezza dei versanti montani, di proprietà dei comuni che ricadono sul tratto di strada, ma anche per trasformare quel tratto di arteria e l’intero contesto paesaggistico delle Gole del Melfa in un’area di interesse turistico-ambientale. Lo sforzo, dunque, sarà massimo e improntato alla collaborazione di tutti i soggetti interessati affinché si arrivi presto e bene alla risoluzione di questa annosa vicenda”.

antonio pompeo
Il presidente della Provincia Antonio Pompeo

Così il presidente Antonio Pompeo, questa mattina, nel corso di un incontro in videoconferenza al quale hanno preso parte gli amministratori dei Comuni ricadenti nell’area della Provinciale 7: Arpino, Casalvieri, Colle San Magno, Roccasecca e Santopadre. Presenti anche il consigliere provinciale delegato alla Viabilità, Germano Caperna e due rappresentanti delle Comunità montane ‘Valle del Liri’ e ‘Valle di Comino’. Presente anche il dirigente del settore Viabilità della Provincia di Frosinone, l’ingegner Secondini.

Il contenuto dell’accordo

Gli amministratori hanno sottolineato la grande valenza del tratto di strada e la necessità di velocizzare l’iter di intervento che, chiaramente, necessita del reperimento di finanziamenti per un importante progetto di sistemazione. A tal fine è stato redatto un accordo di programma, presentato questa mattina a Comuni ed Enti montani, sul quale ora i diversi sindaci potranno presentare osservazioni, idee e spunti prima della firma. Tutti hanno, comunque, espresso parole di ringraziamento per l’ente Provincia e il presidente Pompeo, sottolineando l’importanza di questa azione ai fini della riapertura dell’arteria.

tracciolino roccasecca il corriere della provincia

Caperna: arteria strategica anche per il turismo

“Con l’accordo di programma – ha osservato il consigliere Caperna – ci impegniamo tutti per un tratto di strada non solo strategico tra i territori montani ma anche paesaggisticamente attrattivo e turisticamente appetibile. Necessario, quindi, lo sforzo che la Provincia e i Comuni mettono in campo con un’azione sinergica per il reperimento, presso gli enti sovraordinati, delle risorse economiche necessarie per la messa in sicurezza dei versanti”.