V-Day, iniettati i primi vaccini allo ‘Spaziani’. Zingaretti: non è la fine del Covid ma l’inizio della svolta

Partita anche in provincia di Frosinone la campagna di vaccinazione che punta a mettere fine alla pandemia di coronavirus e consentire un ritorno alla vita normale. L’iter è iniziato dall’Ospedale ‘Fabrizio Spaziani’, dove sono state iniettate le prime dosi a cinque operatori sanitari della Asl: il medico specializzando Antonella Campana, l’operatrice sociosanitaria (Oss) Franca Nardone, l’infermiere Paolo Ceccano, il medico infettivologo Marina Sebastiani e l’otorinolaringoiatra Eugenio Giangrande.

L’intervento del presidente

“Oggi è un’occasione per ringraziare tutti gli operatori della sanità della regione e della provincia  di Frosinone. Sono ormai mesi, dal 29 gennaio scorso quando furono individuati a Roma i primi due turisti cinesi, che giorno e notte c’è una parte di questo Paese che lotta per la vita e per la salute delle persone”. Ha affermato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

I presenti

Con lui anche l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato, il presidente del consiglio regionale Mauro Buschini, il consigliere regionale Sara Battisti, il presidente dell’Asi Francesco De Angelis, il segreario provinciale del Pd, Luca Fantini e il Dg della Asl Pierpaola D’Alessandro. Presente anche il Prefetto Ignazio Portelli.  

“Oggi è un giorno di svolta. Dobbiamo però essere molto chiari: la battaglia contro il covid è ancora lunga – ha aggiunto il presidente Zingaretti – Oggi non è la fine del covid, è l’inizio di una nuova stagione perché finalmente si è accesa una piccola fiamma alla fine del tunnel e questo non può che darci speranza. Però, proprio noi nel Lazio che siamo una delle poche regioni mai finite in zona arancione, ora dobbiamo essere molto uniti e capire che ancora servono dei mesi.

“La vaccinazione dovrà coinvolgere milioni di italiani: i vaccini arriveranno dalle aziende farmaceutiche ma abbiamo davanti mesi in cui dobbiamo ancora stringere i denti. Il Lazio ha avuto sempre ordinanze regionali più restrittive di quelle del Governo e questo ci ha aiutato a non chiudere per molti mesi. Ora dobbiamo continuare così, con uno spirito di comunità che ci permetta di uscire da questo incubo il più presto possibile. Non sarà immediato. Dovevamo esserci, per ringraziare e dare un segnale: è un giorno di speranza ma ancora dobbiamo combattere”. Ha concluso.

Le parole D’Amato

“E’ una giornata emozionate. Ora abbiamo un’arma in più per il contrasto al Covid- ha evidenziato l’assessore D’Amato –  Domani è previsto l’arrivo in Ciociaria di circa 2mila e 800 dosi per continuare la vaccinazione sette giorni su sette. L’obiettivo a fine gennaio è quello di completare tutti gli operatori sanitari e gli ospiti delle Rsa”.

Redazione

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL
Instagram: Tu News 24 e Tu Sport 24
Youtube: Tu News 24
Puoi leggerci anche in formato cartaceo: il settimanale viene pubblicato e distribuito gratuitamente ogni venerdì in edicole, bar, centri commerciali e svariati esercizi. Ma è possibile anche sfogliarlo comodamente online, cliccando su TU NEWS sfogliabile
TU NEWS, PASSIONE PER L’INFORMAZIONE

Redazione ha 8294 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Redazione