La guerra a distanza (e neanche troppo fredda) tra presidenti

Il dado è tratto. Forse. Un presidente, quello della Provincia di Frosinone, aveva lanciato un messaggio forte e chiaro dal palazzo di casa sua, nel corso di un convegno in cui si parlava di contrattazione sociale.

Aveva aperto, volutamente, una parentesi sulla situazione in cui l’ente che guida si trova dal 2014, con la legge 56 che ha dimezzato personale e risorse, chiamando in causa la Regione in ordine alle sue competenze in materia ambientale.

L’altro presidente, quello della Regione Lazio, risponde oggi, otto giorni più tardi, con una lettera a sua firma, in cui attribuisce alla Provincia l’intera responsabilità circa la lentezza nel rilascio delle Aia. Ma questo documento ha i toni di una dichiarazione di guerra: non risponde sulle questioni amministrative. Tutt’altro: è politico il tono delle accuse perché parla di “inefficiente gestione dell’ente provinciale” quando fa riferimento ai ritardi nel rilascio delle autorizzazioni ambientali.

Uno scontro, due piani

Tra i due presidenti, Pompeo e Zingaretti, dunque è scontro aperto ma su due piani diversi.

L’uno gli ha chiesto, anche nel ruolo di presidente di Upi Lazio, di chiarire funzioni e risorse in capo alle Province. Ha sollecitato più volte convenzioni per avere personale qualificato che possa superare proprio emergenze come quelle delle Aia che, di fatto, bloccano insediamenti produttivi e sviluppo.

L’altro, che è anche segretario nazionale del Pd, gli ha risposto picche: la funzione di coordinamento in capo alla Regione non elimina le competenze autorizzative dell’ente provinciale.

La traduzione in… politichese locale

Peccato che tra il discorso di Pompeo e la lettera di Zingaretti ci siano l’addio del consigliere provinciale Germano Caperna al Pd (nelle prossime ore ufficializzerà la sua adesione a Italia Viva di Renzi), un selfie da Arezzo che ritrae il segretario provinciale del Pd, Domenico Alfieri con Antonio Pompeo, lì in qualità di presidente dell’Upi Lazio e, nelle ultime ore, un post sui profili social dello stesso Pompeo.

Il quale, entusiasta per i bandi sull’edilizia scolastica, già pubblicati a soli venti giorni dalla firma del protocollo d’intesa con Cassa Depositi e Prestiti, prima di mettere hashtag come #provinciaprotagonista e #provinciaefficiente, sembra voler lasciare un messaggio criptato diretto proprio allo Zingaretti di qualche ora prima: “Quando ci sono collaborazione tra enti, la certezza normativa e l’interesse prioritario per il territorio, i risultati arrivano”. Le stilettate pure.

Gianluca Trento

Giornalista dei quotidiani online "LaProvinciaQuotidiano.it" e "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News". In passato è stato anche Direttore Editoriale de "La Provincia", Direttore Responsabile del quotidiano "Ciociaria Oggi", Condirettore de "Il quotidiano della Ciociaria", giornalista di "Paese Sera", del settimanale "L’Inchiesta" e del quotidiano online "Il Corriere della Provincia".

Gianluca Trento ha 280 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Gianluca Trento