Nomine dirigenti Asl, Ciacciarelli: pessimo segnale politico e sanitario dalla giunta Zingaretti

“Sulle nomine dei nuovi dirigenti delle Aziende Sanitarie Ospedaliere del Lazio, tra cui quella di Frosinone, il centrosinistra ha dimostrato, ancora una volta, di non riuscire ad assicurare l’assistenza sanitaria sui territori”. Così il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli, Forza Italia/Laboratorio Lazio per il Cambiamento.

L’affondo

“In Commissione Sanità – fa notare – la Giunta Zingaretti è andata sotto, confermando di essere una maggioranza senza numeri, un’anatra zoppa. Mi chiedo come si possa pensare a risolvere i problemi della gente con un presidente ormai da mesi latitante, in giro per l’Italia per fare campagna elettorale da segretario del Partito Democratico, ed una maggioranza che sulla carta e nei fatti non esiste”.

Situazione critica

“Sulle nomine dei manager Asl la Giunta Zingaretti ha lanciato un segnale bruttissimo, e da un punto di vista politico che sanitario.  Sulla sanità, in particolare, questo governo regionale ha dimostrato di non aver avuto a cuore le esigenze dei cittadini. E poco importa se il centrosinistra si riempie la bocca con l’uscita dal commissariamento, la situazione in tutta la Regione Lazio resta critica, ed a pagare sono sempre i poveri cittadini, che quotidianamente vivono disagi nei pronto soccorso. Da questi ultimi mi arrivano molto spesso segnalazioni sulle inefficienze del sistema sanitario, in particolare in provincia di Frosinone. Non possono pagare loro per l’incapacità di un’amministrazione regionale!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares