Pompeo: ecco perché bisogna ridare stabilità finanziaria alle Province

Si è svolto giovedì scorso a Roma l’incontro ‘Le Province oggi e domani: semplificare il Paese, migliorare i servizi, presidiare il territorio’, organizzato dall’Upi e al quale ha partecipato anche la Provincia di Frosinone attraverso la presenza del direttore generale, la dottoressa Michela Micheli, in rappresentanza del presidente Antonio Pompeo.

E proprio a margine della riunione, nella quale è stato ribadito il richiamo forte al Governo affinché riparta al più presto il confronto per trovare una soluzione definitiva e ripristinare l’autonomia istituzionale, finanziaria e organizzativa delle Province, il presidente Pompeo sottolinea nuovamente la necessità di una riscrittura del sistema degli enti locali, principalmente in ordine a quattro aspetti fondamentali, riscontrati a quattro anni dalla riforma della legge 56.

L’intervento del presidente Pompeo

“Al di là del risparmio di 26 centesimi annui pro-capite, pari allo 0,001% della spesa pubblica, il numero che vale la pena evidenziare – sottolinea Pompeo – e che è stato ribadito in sede di incontro dal presidente dell’Upi, Michele De Pascale, è un altro: 6 miliardi di euro”.

 

michele de pascale upi il corriere della provincia
Il presidente dell’Upi Michele De Pascale

 

“A tanto ammonta, infatti, il piano di investimenti che le Province sarebbero pronte a mettere in campo, sin da subito, e che prevede 1.712 progetti per mettere in sicurezza strade provinciali, ponti, viadotti e gallerie per 2,5 miliardi; 1.918 ponti e viadotti su cui le relazioni tecniche attestano la necessità di interventi urgenti per 730 milioni di euro e 1.092 progetti per mettere in sicurezza altrettante scuole secondarie superiori per 2,6 miliardi”.

Le conseguenze ricadono sui comuni

“Se pensiamo che tutto questo ricade, direttamente, sui singoli comuni e che, se realizzato, risolverebbe non poche emergenze degli amministratori locali, strozzati dalla mancanza di risorse finanziarie per far fronte alle esigenze delle loro comunità, è di netta evidenza che riaprire un dibattito sulle Province non è ulteriormente rinviabile, anzi strettamente necessario”.

 

pompeo provincia fca editoria vertenza frosinone il corriere della provincia ciociaria
Il presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo

 

“Le conseguenze di una legge, che pur non cancellando gli enti ma indebolendoli sotto il punto di vista economico e di gestione, sono essenzialmente riconducibili a quattro aspetti: inefficienza sui territori, moltiplicazione di enti strumentali per la gestione dei servizi, incremento complessivo dei costi e responsabilità civili e penali degli amministratori senza avere a disposizione strumenti, dipendenti e risorse per poterli assicurare”.

Urge una soluzione definitiva

“Alla luce di tutto questo – conclude il presidente Pompeo – e sulla scorta dell’ordine del giorno firmato da oltre un migliaio di sindaci, tra cui oltre ottanta della provincia di Frosinone, che ringrazio ancora una volta, come presidente di Upi Lazio e membro del direttivo dell’Upi nazionale mi farò garante delle esigenze dei singoli comuni al Tavolo per la revisione della riforma presso il Ministero dell’Interno, nell’auspicio che essa trovi riscontro e soluzione già nella prossima legge di bilancio”.

Redazione

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL
Instagram: Tu News 24 e Tu Sport 24
Youtube: Tu News 24
Puoi leggerci anche in formato cartaceo: il settimanale viene pubblicato e distribuito gratuitamente ogni venerdì in edicole, bar, centri commerciali e svariati esercizi. Ma è possibile anche sfogliarlo comodamente online, cliccando su TU NEWS sfogliabile
TU NEWS, PASSIONE PER L’INFORMAZIONE

Redazione ha 8294 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Redazione