Furto notturno alle Poste: ecco le immagini

Ammonterebbe a circa 170.000 euro il bottino portato via dai malviventi che la notte scorsa hanno messo a segno un furto all’ufficio postale di via Monti Lepini, a Frosinone, accanto alla caserma dei vigili del fuoco.

ufficio postale monti lepini frosinone ciociaria
L’ufficio postale di via Monti Lepini a Frosinone dove è stato messo a segno il colpo

La ricostruzione della dinamica

Secondo una prima ricostruzione, effettuata dai carabinieri di Frosinone, i ladri avrebbero utilizzato l’acetilene, gas utilizzato per alimentare la fiamma ossidrica, con il quale hanno prima tagliato e divelto le sbarre di ferro delle finestre sul retro dello stabile.  Poi, una volta all’interno, lo hanno usato anche per aprire la cassaforte e la cassa bancomat. Stamattina, all’arrivo dei dipendenti, è stato scoperto l’accaduto.

bancomat ufficio postale furto frosinone
Il bancomat scassinato dai ladri con l’utilizzo dell’acetilene

Dalle immagini e dai primi accertamenti effettuati sul posto dagli inquirenti, è ipotizzabile che si sia tratto di un lavoro effettuato da esperti in questo genere di furti, che hanno pianificato il colpo nei minimi dettagli e sono riusciti a fuggire con una somma di circa 170.000 euro.

 

cassaforte ufficio postale frosinone ciociaria
La cassaforte aperta con l’acetilene

I carabinieri di Frosinone, che stanno indagando per risalire ai colpevoli, hanno sequestrato tutte le immagini delle telecamere a circuito chiuso dell’ufficio postale, sperando di individuare movimenti e persone che possano risultare utili alle indagini.

Giulia Abbruzzese

Giornalista dei quotidiani online "Il Corriere della Provincia" e "TuNews24.it" e del settimanale "Tu News", ha collaborato anche con il mensile "Qui Magazine" oltre che con il settimanale "Qui Sette"; è stata inoltre Caposervizio del quotidiano "‘Ciociaria Oggi" e Caporedattore de "Il quotidiano della Ciociaria". Collabora con la rivista "Chic Style".

Giulia Abbruzzese ha 259 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Giulia Abbruzzese