Ferentino: tavola rotonda della Consulta Pari Opportunità

Quasi nove ogni mesi, poco meno di una donna ogni quattro giorni. Uccise da uomini che sostenevano di amarle. Quest’anno l’8% in più rispetto allo scorso. Non sono solo numeri ma storie di violenza che raccontano una realtà non più così sconosciuta.

Muta lo scenario sociale e insieme ad esso le modalità di comunicazione, la sempre meno capacità di gestire le proprie emozioni e gli affetti e l’uso dei social tendono a confondere la realtà. La diffusione veloce e incontrollata di contenuti ed immagini senza il consenso di una donna viene usata come arma di violenza ed abuso. Le donne vittime di tali soprusi vengono isolate, violati i loro diritti e la loro sfera privata mentre il maltrattante vive in un senso di onnipresenza restando anche nell’anonimato. Il fenomeno del Revenge porn è in crescente aumento ed interessa il 45% in più delle donne maggiorenni rispetto allo scorso anno. Reato introdotto nella legge sul Codice Rosso nel 2019.

Questo il tema scelto non a caso dalle componenti della Consulta per le Pari Opportunità del Comune di Ferentino che in occasione della giornata Internazionale sulla Violenza contro le Donne ha organizzato una tavola rotonda il giorno 4 dicembre alle ore 16 presso la ‘Casa della Pace’ (biblioteca comunale). Interverranno la dottoressa Barbara Cassetti, Psicologa del Centro Antiviolenza “Fammi Rinascere”; la dottoressa Michaela Sevi, Sociologa e Responsabile dello stesso Centro; la dottoressa Antonella Liberatori, avvocata. Ognuna di loro interverrà rispetto alle proprie competenze presentando la attuale situazione del fenomeno, come prevenirlo e quali sono le tutele previste per le donne vittime di violenza sul web.