Provincia, Quadrini: ecco perché non mi sono ricandidato

Dare spazio al territorio e portare avanti la squadra per una rappresentanza forte. Valorizzare altre realtà della provincia e premiare gli amministratori che hanno dimostrato capacità e impegno nella loro azione quotidiana.

È così che il consigliere provinciale uscente, Massimiliano Quadrini, sindaco di Isola del Liri, motiva la propria scelta di non essere sceso in campo per il rinnovo del consiglio provinciale. Ma avverte: “Il mio impegno non verrà mai meno e sarà quello di continuare a lavorare per Isola del Liri e per il partito, come se fossi candidato io stesso. Ritengo giusto che il governo della nostra Provincia sia il più possibile collegiale, e che vada data l’opportunità a chi ha già dimostrato ottime competenze amministrative di poter crescere insieme all’intera Provincia e nell’interesse collettivo”.

massimiliano quadrini il corriere della provincia
Il consigliere provinciale Massimiliano Quadrini

Quindi un mini-bilancio del tempo trascorso a Palazzo Jacobucci: “Nei miei sei anni da consigliere provinciale ho avuto modo di approfondire la conoscenza dell’intera provincia e la complessità delle sue diverse realtà. Con la nostra squadra abbiamo messo in campo molti progetti e realizzato tanti importanti lavori. È necessario, oggi più che mai, operare insieme per un sempre maggiore sviluppo in campo economico, di creazione di maggiori opportunità lavorative e di crescita sul piano sociale, culturale. Soprattutto è necessaria una crescente attenzione nell’ambito sanitario, nonché in quello della sicurezza dei cittadini”.