Coldiretti, ad Amaseno la riunione degli allevatori bufalini

Si è tenuta ieri sera, ad Amaseno, presso la sala parrocchiale, organizzata dalla segretaria di zona di Ceccano, Valeria Bianchi, una riunione con gli allevatori bufalini. Il presidente Savone, nell’introdurre l’incontro, ha ceduto subito la parola al Sindaco di Amaseno, Antonio Como, che ha ringraziato Coldiretti per il lavoro che svolge quotidianamente nel
territorio e per la donazione avvenuta qualche mese fa dei pacchi della Solidarietà, distribuiti ai più bisognosi del Comune di Amaseno. Ha ripreso, poi, la parola il presidente Savone, che ha informato i presenti sul prezzo del latte bovino, riportando tutte le fasi della trattazione a livello nazionale. “Inoltre – ha continuato Savone – abbiamo portato a casa il contributo per il benessere animale, scongiurando la formazione delle graduatorie e quindi tutti avranno la domanda pagata”. Il direttore Picchi si è rallegrato per questo incontro che si è svolto in presenza, dopo un anno e mezzo di stop a causa della pandemia e aggiunge:
”Per contrastare i costi delle materie prime siamo riusciti, con diverse azioni, sia sulla Regione che sul Governo, ad avere ristori per le aziende agricole. Comunque continuiamo a tenere alta la guardia poiché ci sono diversi speculatori. Il bando per il benessere animale è stato riaperto per tutte le aziende agricole, anche se per il settore bufalino inizialmente non era riammissibile, visti gli elevati importi, ma siamo riusciti a scongiurare questo pericolo, considerato che la Regione Lazio ha finanziato tutte le domande presentate”. La riunione è proseguita con una relazione dell’agronomo dott. D’Ambrosio Simone, che ha illustrato nello specifico i punti salienti del bando per il benessere animale. Per quanto riguarda il PSR per le Misure 4.1 e 6.1, la regione Lazio sta predisponendo altri fondi per arrivare al pagamento di tutte le domande in graduatoria. Nuovi bandi sono previsti per la fine del 2022.
Ha preso la parola Alessandro Trasolini che ha informato i presenti sul pagamento degli acconti della domanda unica 2021 e del saldo della misura 13 del PSR. Altra informazione è che per il prossimo anno si dovrebbe prendere al più presto il carburante agricolo e comunque prima di iniziare i lavori primaverili.
Ultimo intervento è stato quello di Marilena Tombolillo che ha ricordato ai presenti di passare in ufficio per inviare le domande per l’esonero contributivo che scade il 4 dicembre.

shares