Frosinone: Acea Ato5: al via i lavori in via Tiburtina per ridurre l’apporto di acque bianche al depuratore

Acea Ato5 comunica che sono iniziati i lavori di adeguamento della rete fognaria in via Tiburtina a Frosinone. L’intervento ha la finalità di attenuare il problema della presenza di acque bianche nelle fognature di Frosinone, con l’obiettivo primario di escludere dalla rete fognaria acque di falda e quindi migliorare la capacità dell’impianto di depurazione di via Pratillo.

Le acque bianche, finora impropriamente immesse nella rete fognaria e avviate al processo di depurazione, verranno quindi deviate in un apposito collettore, garantendo l’ecosostenibilità dell’intero sistema di drenaggio urbano. La soluzione tecnica adottata da Acea Ato5 prevede la realizzazione di un nuovo collettore fognario per le sole acque nere che consentirà di convogliare i reflui civili provenienti da Via Lago Maggiore, Via Lago Di Como, Via Lago Di Garda e traverse minori sulla fognatura di Via Tiburtina.

Acea Ato5 ribadisce che quello riscontrato nel Capoluogo non è un problema isolato. Le reti fognarie comunali, come originariamente progettate, sono spesso oggetto d’immissione di acque non destinate alla depurazione e ciò contribuisce in maniera considerevole alla saturazione sia delle condotte fognarie sia degli impianti di depurazione che, seppur correttamente dimensionati, vedono la loro funzionalità compromessa.

L’intervento sul collettore di Via Tiburtina fa parte di una serie di opere che Acea Ato5, ma anche altri Enti coinvolti, realizzerà al fine di risolvere le problematiche relative alla saturazione dell’impianto di Pratillo.