Gioco d’azzardo, Battisti: dalla Regione oltre 3 milioni per combattere la patologia


“Per il contrasto al gioco di azzardo, una patologia che ha registrato un sensibile aumento dei casi durante la pandemia aggravando, di fatto, una situazione già molto complicata nel Lazio, la Regione ha stanziato oltre 3 milioni. Si tratta di un finanziamento per la realizzazione di specifiche misure per combattere il gioco d’azzardo. Possono presentare domanda di contributo le ASP che abbiano previsto nel proprio Statuto la possibilità di operare nell’ambito degli interventi sociali”.Così in una nota Sara Battisti, presidente Commissione regionale Affari Istituzionali.


“Si tratta di un finanziamento molto importante contro una vera piaga sociale – spiega -. La dipendenza patologica colpisce in maggior misura giovanissimi e anziani, in particolare persone fragili che vivono situazioni economiche svantaggiate. Bene, dunque, che l’assessorato ai servizi sociali della Regione intervenga con determinazione per aiutare chi è in difficoltà in maniera concreta”.

Ogni Azienda di Servizi alla Persona potrà presentare una sola istanza relativa a un unico ambito territoriale tra i sei previsti: Roma Capitale, Città Metropolitana di Roma Capitale, provincia di Rieti, provincia di Latina, provincia di Frosinone, provincia di Viterbo. Le Asp sono chiamate a proporre attività di coordinamento e pianificazione generale degli interventi, adottando appositi avvisi pubblici riservati agli Enti del Terzo Settore, con sede legale e operativa nel territorio regionale, iscritti in uno dei Registri nazionali o regionali previsti dalla normativa di riferimento e che possano dimostrare di aver svolto attività specifiche nell’ambito delle dipendenze patologiche.

shares