Figli violenti con i genitori: un arresto a Piglio e una denuncia ad Anagni

Non si arrestano i casi di maltrattamenti in famiglia. Ad Anagni, i carabinieri hanno denunciato a piede libero un 25enne del luogo che già da diverso tempo, a causa di dissidi familiari, aveva usato violenza nei confronti dei genitori. Lo scorso 21 agosto, a seguito di un ennesimo litigio, si è avventato contro il padre e solo il tempestivo intervento dei militari ha permesso di scongiurare più gravi conseguenze.

A Piglio, invece, i carabinieri, in esecuzione del provvedimento di revoca del beneficio degli arresti domiciliari ed esecuzione della pena in carcere emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Frosinone il 20 agosto scorso, hanno arrestato un 37enne di origini romane, già sottoposto agli arresti domiciliari presso una comunità terapeutica del luogo per i reati di estorsione e maltrattamenti in famiglia ai danni del genitore.

 Il provvedimento odierno è stato emesso a suo carico poiché condannato ad espiare una pena di anni 1 e mesi 6 di reclusione per i reati di cui sopra commessi in Roma nel 2013. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Rieti.