Falvaterra celebra Dante, Piccirilli e Ceccarelli: un grande orgoglio


Anche Falvaterra celebra Dante e lo fa all’interno di in un progetto integrato estremamente ambizioso, quello di Matteo Fratarcangeli, che porta in 100 borghi da Nord a Sud Italia i 100 canti della Divina Commedia.

L’iniziativa dell’amministrazione guidata da Francesco Piccirilli, è stata suggerita e promossa dalla delegata alla Cultura e agli Eventi, Elisa Ceccarelli, e si svolgerà in Piazza della Porta il 6 agosto alle ore 21.

Gli interventi

“Falvaterra cresce con queste progettualità, siamo un Comune piccolo ma rappresentiamo un traino degli eventi culturali ciociari e questa iniziativa ne è la prova – dice soddisfatto il Sindaco Francesco Piccirilli. Sin dalle prime settimane del nostro mandato, insieme a tutta la mia squadra, ho voluto sposare le iniziative ambiziose, capaci di portare il nostro Paese su un livello pari a quello dei grandi comuni. Dopo due anni e mezzo di mandato posso dire che, pur tra le difficoltà dovute al Covid, ci stiamo riuscendo eccome. Anzi, il Covid non ci ferma, a differenza di altri comuni con più possibilità rispetto a noi, stiamo realizzando tante iniziative turistiche, sociali e culturali grazie ad una squadra che lavora a pieno regime e con grande spirito di servizio. Vi invito, perciò venerdì alle 21 in Piazza della Porta, non mancate”!. 

“Che bella soddisfazione essere tra i 100 borghi d’Italia scelti per questo progetto: Falvaterra rappresenta un’eccellenza della divulgazione e promozione della cultura – spiega la Consigliera delegata Elisa Ceccarelli. L’iniziativa di Matteo porta in tutta Italia i 100 canti della Divina Commedia, esplorando le incredibili affinità del presente con il Viaggio del Sommo Poeta.

Una serata di riflessione e catarsi attraverso la quale potremmo rileggere in chiave moderna il secondo canto del Purgatorio. Il progetto riflette l’ecletticità dell’autore: ci ha permesso di metterci in rete con altri 99 comuni attraverso il sito internet dedicato, ed ha trovato spazio anche sull’emittente nazionale della RAI. Far parte di questa iniziativa è un autentico vanto per tutti noi. Vi ricordo, infine, che per partecipare è necessario rispettare i requisiti richiesti: aver ricevuto almeno una dose di vaccino anticovid, oppure essere guariti da non più di sei mesi, o aver effettuato un test molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti. L’iniziativa si terrà in sicurezza e nel pieno rispetto delle normative anticovid.”

shares