Acea Ato 5: a Monte San Giovanni Campano lavori al depuratore per 2 milioni di euro

Adeguamento dell’impianto e nuovo sistema di sicurezza ambientale: alle battute finali l’intervento di miglioramento strutturale di Acea Ato 5 sul depuratore di Fontana Magna nel comune di Monte San Giovanni Campano, per un importo complessivo di oltre 2 milioni di euro.

Nell’intervento in atto, come per le altre strutture di depurazione, Acea Ato 5 ha puntato, in linea con i principi del Gruppo Acea, sull’obiettivo della sostenibilità ambientale, per minimizzare gli impatti sull’ecosistema, ed avere, allo stesso tempo, maggiore efficienza depurativa.

L’opera di adeguamento è stata necessaria perché l’impianto di depurazione di Fontana Magna era obsoleto dal punto di vista civile ed impiantistico, ma anche sottodimensionato per le esigenze depurative. Il progetto di adeguamento in atto, iniziato nel 2019 il cui stato di avanzamento ha toccato il 98%, è in fase di collaudo. È stato previsto il potenziamento, tramite la costruzione di una nuova linea di trattamento, dell’impianto di depurazione con l’ausilio delle migliori tecnologie disponibili sul mercato e con l’utilizzo di macchinari ad alta efficienza e basso consumo energetico. È stata prevista, inoltre, l’adozione di strumenti di controllo automatico della gestione.

I benefici ottenuti sono legati alla riduzione dei costi di gestione tramite l’accentramento del servizio depurazione, ma anche il miglioramento dell’impatto visivo, l’ottimizzazione del servizio e l’aumento della sicurezza a garanzia del rispetto della normativa di settore vigente. L’impianto, una volta ultimati i lavori, entrerà in funzione entro il prossimo autunno.

shares