Sora, il M5S contro De Donatis sui lavori fermi a Pontrinio

Il Movimento Cinquestelle di Sora attacca l’amministrazione guidata da Roberto De Donatis sui lavori di riqualificazione del quartiere Pontrinio, per i quali era stata stanziata la somma di oltre 270.000 euro e che sarebbero dovuti terminare, secondo un protocollo d’intesa con l’Ater, entro il 31 dicembre 2018.

“Nel rispondere all’interrogazione del 22 luglio 2020 – si legge nella nota a firma dell’attivista Benedetto De Vittoris – il sindaco dichiarò che le procedure di affidamento dei contratti non erano state completate per via di un ritardo dovuto ad un eccesso di lavoro in capo al personale deputato allo svolgimento delle suddette pratiche, aggiungendo che entro la fine di dicembre 2020 i lavori sarebbero partiti. Ad oggi la situazione non è affatto cambiata, tanto che nei primi mesi di gennaio 2021, per mezzo di un’ulteriore interrogazione seguita da comunicato stampa, il M5S Sora ha ricordato al Sindaco la mancata ottemperanza alla promessa fatta ai cittadini, l’ennesima non portata a compimento”.

“Alla luce della evidente e fallimentare esperienza politica dell’attuale Amministrazione comunale che sta per volgere al termine, i cittadini sorani, nel caso specifico quelli del quartiere Pontrinio – come sottolinea De Vittoris – si ritrovano ancora una volta vittime di un’inerzia amministrativa, nonostante le attenzioni che la vicenda ha ricevuto sia a livello politico che a livello mediatico”.

shares