Cassino: tre etti di eroina nelle parti intime. La polizia arresta due trentenni di Sora

Nell’ambito dei servizi di vigilanza e prevenzione dei reati in genere, gli agenti della Polizia Stradale della Sottosezione di Cassino nel pomeriggio  di ieri, in A/1 hanno notato nei pressi del casello di Cassino una Nissan Micra, i cui occupanti dopo aver pagato il pedaggio, guardandosi intorno con aria circospetta, tentennavano a ripartire per poi riprendere frettolosamente la marcia, accodandosi a un altro veicolo nel tentativo di passare inosservati e di eludere un eventuale controllo.

Il controllo e la perquisizione

Ai poliziotti non sono però sfuggite queste manovre e insospettiti dal comportamento dei due, hanno deciso di procedere ad un controllo fermando il veicolo nella piazzola antistante il casello. Gli occupanti del mezzo, un uomo e una donna, durante gli accertamenti hanno iniziato a manifestare un certo nervosismo, più esasperato nel momento in cui veniva chiesto loro di seguirli negli uffici di Polizia.

L’arresto

Gli operatori della Polizia di Stato hanno deciso di sottoporre i due a perquisizione personale e infatti addosso all’uomo, un 31enne residente a Sora hanno trovato una capsula usata per contenere sostanze stupefacenti, mentre nelle parti intime della donna, una trentenne residente anch’essa a Sora, è stato rinvenuto un involucro di eroina, per un peso di quasi 300 grammi. Entrambi sono stati arrestati per detenzione e traffico di sostanza stupefacente e posti a disposizione dell’autorità giudiziaria competente.  

shares