Frosinone, furto di telefoni e computer nella sede della Uil

“Con estremo rammarico denunciamo un triste episodio occorso nella notte scorsa nei locali della nuova sede del nostro sindacato in Via Cesare Terranova 24 a Frosinone. Ignoti si sono introdotti all’interno dei locali sottraendo computers, telefoni ed altri strumenti di lavoro” . Ad evidenziarlo gli esponenti della Uil di Frosinone.

“Siamo veramente sconcertati nel dover constatare che, nonostante il nostro quotidiano impegno con i servizi a favore delle fasce più deboli, nonostante il mantenimento delle attività di consulenza e supporto in questo periodo di emergenza sanitaria, siamo stati colpiti proprio nei nostri nuovi locali nei quali ci siamo trasferiti da appena un mese, scelti per dare maggiore possibilità di accesso alle persone”.

E la Segretaria Generale Anita Tarquini esprime i sentimenti della UIL Lazio:  “Sono profondamente dispiaciuta per questo esecrabile episodio, rammaricata per il personale che con dedizione e grande responsabilità lavora nei nostri uffici, rammaricata per le categorie che offrono la loro disponibilità ai lavoratori ed alle lavoratrici, d’altra parte l’afflusso di persone nei nostri uffici  conferma ciò che dico; nello stesso tempo voglio tranquillizzare chi si rivolge a noi perché comunque continueremo nel nostro impegno quotidiano confidando nel prezioso aiuto delle Istituzioni che sono state sempre presenti nei momenti di particolare difficoltà”. 

shares