L’Its Meccatronico è realtà: formazione e occupazione per il rilancio

Un gioco di squadra tra imprese, scuola e mondo universitario per dare risposte concrete alle aspettative occupazionali dei giovani diplomati.

Questo l’obiettivo di Unindustria Frosinone che, nella sede di via del Plebiscito 15, ha presentato, nel corso di una conferenza stampa, il bando per poter accedere all’Istituto Tecnico Superiore Meccatronico del Lazio. Il percorso formativo si svolgerà all’interno dell’Istituto Tecnico Industriale Statale ‘Galileo Galilei’ di Pontecorvo.

I presenti

All’appuntamento hanno preso parte il vicepresidente nazionale di Unindustria, Maurizio Stirpe; il prefetto di Frosinone, Ignazio Portelli; l’assessore regionale al Lavoro e alla Formazione, Claudio Di Berardino; il presidente della Provincia, Antonio Pompeo; il rettore dell’università di Cassino, Giovanni Betta e la dirigente scolastica Lucia Cipriano.

Il progetto

Coordinato da Unindustria, il progetto nasce dal forte interesse espresso da alcune aziende associate del territorio laziale nel costituire un percorso di specializzazione tecnica, post diploma, in grado di formare capitale umano dotato di professionalità specifiche ed adeguate ad affrontare le sfide del futuro.

 

tavolo relatori il corriere della provincia
Il tavolo dei relatori

 

In primis quelle legate ai nuovi paradigmi produttivi connessi con Industria 4.0 e con la trasformazione digitale delle imprese. L’Its si rivolgerà, in linea prioritaria, ai giovani neodiplomati degli Istituti tecnici e professionali, per promuovere un legame stabile tra sistema formativo, territorio e imprese e favorire lo sviluppo e il consolidamento di una cultura positiva della manifattura.

Una grande opportunità per i ragazzi

Il corso sarà aperto a un massimo di 28 allievi degli Istituti Tecnici Superiori delle province di Frosinone e Latina. Gli studenti, una volta sostenuto con profitto il percorso curriculare, nonché il tirocinio svolto nelle aziende promotrici situate nelle due province, saranno inseriti nelle realtà produttive del territorio.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.itsmeccatronicolazio.it. Le domande di partecipazione possono essere inoltrate entro il prossimo 23 settembre.

La soddisfazione e le aspettative di Stirpe

“Questa iniziativa parte da un’esigenza avvertita dal mondo delle imprese che fatica a trovare figure professionali adeguate  –  ha affermato Maurizio Stirpe, vicepresidente di Confindustria e presidente della Fondazione Its –  È un modo molto concreto di rispondere a una richiesta reale del territorio, e cioè creare occupazione”.

“Un’impresa prospera se il tessuto economico e sociale su cui essa agisce, cresce. Questa è la principale finalità della nostra Fondazione, che nasce proprio per far incontrare domanda e offerta di lavoro. Non vogliamo soldi, ma solo essere messi in condizione di portare avanti il progetto”.

 

ricci stirpe portelli pompeo unindustria il corriere della provincia
Da sinistra Massimiliano Ricci, Maurizio Stirpe, Ignazio Portelli e Antonio Pompeo

 

Stirpe ha, inoltre, fatto notare che “le imprese richiedono manodopera preparata e professionalizzata. Infatti tutte le aziende che hanno già aderito si sono impegnate ad assumere gli studenti alla fine dei due anni formativi dell’Its, perché specializzati dietro nostre precise indicazioni. Questa – ha argomentato – è la strada migliore per creare occupazione sicura”.

Infine, nel ringraziare le istituzioni, ha anche evidenziato il ruolo svolto dalle stesse nella riduzione dei tempi burocratici.

Pompeo: politiche attive per riattivare occupazione

“L’Istituto Meccatronico del Lazio è un progetto ambizioso e importante, in cui la Provincia ha creduto sin dall’inizio, recitando un ruolo significativo per lo sviluppo e l’occupazione del territorio”.

Così il presidente della Provincia, Antonio Pompeo, è intervenuto nel corso della conferenza.

“Un ringraziamento – ha affermato Pompeo – va, prima di tutto, a coloro che hanno creduto nell’importanza della partecipazione e della condivisione di questo progetto con la Provincia, in particolar modo a Unindustria e al presidente Stirpe”.

Tre i punti chiave toccati da Pompeo: le potenzialità del territorio che molto spesso rimangono inespresse e che, con questo progetto di formazione, potranno essere utilizzate in un settore fondamentale del mercato del lavoro; la tempistica rapida con cui è arrivato a conclusione e, infine, – forse questo l’aspetto politicamente più importante – la centralità delle politiche attive per riattivare il processo di sviluppo economico e occupazionale attraverso la formazione del capitale umano.

 

its meccatronico lazio unindustria il corriere della provincia
Un momento della conferenza stampa

 

“Molto spesso – ha sottolineato – la difficoltà delle aziende di assumere è legata alla mancanza di adeguate competenze specializzate da parte di chi cerca lavoro. Questo nuovo Istituto superiore ha come principale obiettivo proprio la formazione dei giovani, una preparazione specifica e altamente qualificata che risponda alle esigenze del mercato e sia, quindi, strettamente legata al rilancio della nostra terra anche in termini occupazionali”.

“Il ruolo attivo della Provincia in questo contesto – ha proseguito il presidente – è la testimonianza di come l’Ente che mi onoro di presiedere sia centrale e strategico per i territori, non soltanto per le funzioni fondamentali assegnate dalla legge Delrio alle Province (edilizia scolastica, ambiente e strade), ma anche per tematiche altrettanto importanti per lo sviluppo come, appunto, lavoro e formazione. Ringrazio il presidente del Lazio, Nicola Zingaretti e l’assessore Di Berardino, che da subito hanno creduto nel progetto presentato in Regione e concludo dicendo che le condizioni per far bene ci sono tutte. Sono convinto che quella di oggi sia soltanto la prima tappa di un percorso volto a invertire nel tempo il negativo trend economico di questa provincia”.

Le parole dell’assessore Di Berardino

“L’iniziativa di oggi – ha affermato  ha come scopo quello di riconnettere lo studio e la formazione con il lavoro, unire le competenze alla qualità e all’innovazione, collegare il modo imprenditoriale a quello della formazione. Noi su questo scommettiamo: siamo all’ottavo Its nella Regione Lazio. La nostra azione nei prossimi mesi sarà indirizzata ad aumentare questa modalità di formazione, di istruzione e, oserei dire, di lavoro”.

L’intervento della dirigente scolastica Cipriano

A rendere note le modalità di partecipazione è stata la dirigente scolastica dell’istituto Galilei, Lucia Cipriano, la quale ha evidenziato che il bando è stato già pubblicato ed è aperto agli studenti che si sono diplomati non più di 7 anni fa.

Il numero degli ammessi – ha evidenziato – è di 28 allievi. La selezione sarà effettuata sulla base dei titoli in possesso, degli esiti di una prova scritta e di un colloquio tecnico-motivazionale. Al termine della valutazione delle prove orali e scritte verrà stilata una graduatoria finale di merito”.

“In questa maniera stiamo costruendo il futuro ai nostri giovani che al momento si trovano in grosse difficoltà per quanto riguarda la ricerca di un posto di lavoro. Visto e considerato che le imprese hanno bisogno di materiale umano specializzato – ha concluso –  crediamo fermamente che la costituzione dell’Its  possa creare quelle figure professionali che occorrono al mondo del lavoro”.

La consigliera provinciale Sardellitti

Anche la consigliera provinciale delegata a Formazione e Pubblica Istruzione, Alessandra Sardellitti, che ha preso parte al consiglio di indirizzo per stabilire le modalità operative dell’Its, ha inteso sottolineare la grande valenza del progetto.

“Oggi, con la presentazione dell’Its Meccatronico del Lazio, nella nostra provincia la scuola si avvicina a grandi passi al mondo del lavoro, con la previsione di due anni di percorso specialistico, post diploma, che nasce dalle esigenze delle aziende. Una sinergia privato/pubblico efficiente e concreta per dare finalmente risposte alla problematica della disoccupazione giovanile nella nostra terra”.

alessandra sardellitti il corriere della provincia
La consigliera provinciale e comunale del Pd, Alessandra Sardellitti

 

“Una grande occasione per i giovani – ha proseguito la consigliera Sardellitti – ma anche per la nostra imprenditoria per formare capitale umano adeguato alle nuove esigenze aziendali. Un plauso alla regia magistrale del presidente Stirpe, che ha dettato tempi e modalità di lavoro per arrivare al risultato di oggi”.

Ecco chi ha aderito

Oltre a Unindustria hanno aderito alla Fondazione le aziende Prima Sole Components S.p.A. (Frosinone); Bitron Spa (Fr); Europlastics Srl (Fr); Star Srl (Latina), l’Istituto Tecnico Industriale Statale ‘Galileo Galilei’ di Pontecorvo, l’ Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, l’Amministrazione provinciale di Frosinone e Unindustria Perform Srl, ente di formazione.

Giornalista dei quotidiani online “Il Corriere della Provincia” e “TuNews24.it” e del settimanale cartaceo “Tu News”. In passato è stato anche Direttore Editoriale de “La Provincia”, Direttore Responsabile del quotidiano “Ciociaria Oggi”, Condirettore de “Il quotidiano della Ciociaria”, giornalista di “Paese Sera” e del settimanale “L’Inchiesta”.

Gianluca Trento

Giornalista dei quotidiani online "Il Corriere della Provincia" e "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News". In passato è stato anche Direttore Editoriale de "La Provincia", Direttore Responsabile del quotidiano "Ciociaria Oggi", Condirettore de "Il quotidiano della Ciociaria", giornalista di "Paese Sera" e del settimanale "L’Inchiesta".

Gianluca Trento has 233 posts and counting. See all posts by Gianluca Trento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares