Serie B, Frosinone beffato nel finale: il Crotone vince 2-1

Condividi la notizia!

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Krajnc; Paganini, Gori, Maiello (46’ st Citro), Haas, Zampano; Ciano (29’ st Trotta), Dionisi.

A disposizione: Iacobucci, Bastianello, Beghetto, Salvi, Novakovich, Matarese, Tribuzzi, Vitale, Szyminski, Eguelfi.

Allenatore: Nesta.

CROTONE (3-5-2-): Cordaz; Cuomo, Marrone, Golemic; Mustacchio (32’ st Rutten), Messias, Barberis, Molina, Mazzotta; Simy, Vido (24’ st Gomel).

A disposizione: Figliuzzi, Festa, Curaro, Gigliotti, Bellodi, Itrak, Rodio, Evan S Allan, Ruggieri.

Allenatore: Stroppa.

Arbitro: sig. Davide Ghersini di Genova; assistenti sigg. Gianluca Sechi di Genova e Vittorio Di Gioia di Foligno; quarto uomo sig. Luca Massimi di Termoli.

Marcatore: 23’ pt Mazzotta, 44’ pt Paganini, Marrone 91′

Il Frosinone subisce la prima sconfitta casalinga della stagione: Crotone che passa al 91′ grazie a Marrone. Sconfitta che fa rimanere i ciociari a cinque punti di distacco dal secondo posto.

Primo tempo – Le due squadre si schierano a specchio. Partono meglio gli ospiti e con Barberis al 9′ costruiscono una buona palla gol: angolo battuto dalla destra, palla che arriva dopo un batti e ribatti proprio al numero 18 calabrese che dai 20 metri fa paritre un bolide che trova pronto Bardi alla respinta in due tempi. Il Frosinone risponde al 13′ con un tiro rasoterra di Dionisi bloccato senza problemi da Cordaz. Due minuti più tardi palo colpito dai giallazzurri: azione avvolgente della truppa di Nesta che porta Haas al tiro da fuori, palla che scheggia il palo e termina sul fondo. Al 24′ il Crotone passa: i pitagorici fanno girare velocemente il pallone, Mustacchio dalla destra fa partire un cross rasoterra che supera tutta l’area di rigore fino a trovare l’ex Mazzotta pronto a ribadire in rete anticipando Paganini. I padroni di casa pareggiano i conti al 44′: dalla lunetta dell’area di rigore Ciano con un pallonetto delizioso trova l’accorrente Paganini sulla destra che  stoppa e fa partire una bordata rasoterra imparabaile per Cordaz. Le due squadre vanno a riposo in parità sull’1-1.

Secondo tempo – Il Frosinone sembra scendere in campo con tutt’altro piglio rispetto al primo tempo, ma il possesso palla non produce azioni pericolose dalle parti di Cordaz. Al 58′ Barberis ha un’ottima opportunità su calcio piazzato, ma il suo tiro termina alto. Al 68′ clamorosa palla gol per il Frosinone: Ciano lancia Dionisi in profondità, l’attaccante reatino, tutto solo, si fa ipnotizzare da Cordaz, bravo a deviare il tiro con i piedi. I giallazzurri provano a vincere ma non riescono più a creare grossi grattacapi alla difesa ospite. Al 90′ doccia gelata per il Benito Stirpe: punizione dalla trequarti di Barberis che trova Mazzotta libero di deviare di testa, Bardi compie un miracolo ma la palla arriva a Marrone che di giustezza porta i suoi in vantaggio. La partita termina con il risultato di 2-1 per il Crotone e con mille rimpianti per il Frosinone.

Condividi la notizia!

Antonio Visca

Giornalista dei quotidiani online "TuNews24.it" e "Frosinone Today", del settimanale "Tu Sport" e del quindicinale "Alé Frosinone". In passato ha collaborato anche con "Radio Day".