Violenza sulle donne, Rossi (Lega Giovani): “Si continua a puntare il dito contro la vittima”

Condividi la notizia!

“Gli ultimi dati raccolti dall’Istat sui ruoli di genere, scatta una fotografia a dir poco scioccante: il 40% degli intervistati dichiara che sia possibile sottrarsi ad un rapporto sessuale non voluto, il 23,9% pensa che le donne possano provocare la violenza sessuale con il loro modo di vestire, ed ancora il 15% pensa che una donna che subisce violenza sessuale quando è ubriaca o sotto l’effetto di droghe sia almeno in parte responsabile”. È quanto dichiara la responsabile provinciale Lega Giovani di Frosinone, Maria Veronica Rossi.

 

Maria Veronica Rossi Lega Giovani Frosinone
L’esponente della Lega Giovani Maria Veronica Rossi

“Un’emergenza culturale prima che legislativa”

“Ciò fa intuire che c’è un’emergenza culturale prima ancora che legislativa. Ben vengano – prosegue Rossi – le giornate di sensibilizzazione alla non violenza, ben vengano le iniziative a sostegno delle vittime di soprusi, ma è giunto il momento di intervenire sull’educazione al rispetto verso le donne, alla cultura della parità di genere. Un’azione di prevenzione che ha bisogno del sostegno delle istituzioni e della scuola che non deve essere lasciata sola nell’importante ruolo di formare gli uomini e le donne del domani”.

 

“Viviamo in una società pregna di stereotipi”

“Un fatto che ha ancor di più del paradossale – conclude l’esponente della Lega – è che le raccapriccianti percentuali non siano il riflesso esclusivamente del pensiero maschile, ma anche di quello femminile. Viviamo in una società pregna di stereotipi e di pregiudizi nei confronti delle donne; è lì che dobbiamo andare a lavorare, è su questo modo di pensare becero e retrogrado che dobbiamo concentrare i nostri sforzi”.

Condividi la notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *