Verso Frosinone-SPAL: alla scoperta della squadra di Semplici

Condividi la notizia!

Il successo per 2-1 contro la Roma prima della sosta ha rilanciato le ambizioni di salvezza della SPAL. La compagine estense si trova al quindicesimo posto a quota 26 punti, frutto di 6 vittorie e 8 pareggi a fronte di 14 sconfitte. Sono 25 le reti siglate dai biancazzurri che ne hanno concesse 42 agli avversari. Dopo gli ottimi risultati della scorsa stagione, mister Leonardo Semplici si è affidato ancora al 3-5-2.

A difendere i pali ecco Emiliano Viviano, arrivato a gennaio in prestito dallo Sporting Lisbona, con il nazionale senegalese Alfred Gomis, fratello dell’ex canarino Lys, a svolgere il ruolo di secondo. Il pacchetto arretrato sarà guidato da Francesco Vicari, in ballottaggio con il brasiliano Felipe, che sarà affiancato dal polacco Thiago Cionek e dal nazionale Under-21 Kevin Bonifazi. Completano il reparto il croato Lorenco Šimić (out per la gara odierna) e Vasco Regini, approdato nella sessione invernale del calciomercato a titolo temporaneo dalla Sampdoria. Sulla fascia destra conferma scontata per Manuel Lazzari, freccia imprendibile nell’arco di mister Semplici, mentre a sinistra spazio all’algerino Mohamed Fares. Pronti a dare il cambio a gara in corso Lorenzo Dickmann e Filippo Costa.

In mediana Simone Missiroli agirà in cabina di regia, sulle mezzali, invece, si posizioneranno lo sloveno Jasmin Kurtić, autore finora di cinque gol in campionato, e Alessandro Murgia, con il talento scuola Lazio favorito su Pasquale Schiattarella e Mirko Valdifiori. È tornato a disposizione Mattia Valoti, che ha smaltito un trauma distrattivo al ginocchio destro. Nel reparto avanzato Andrea Petagna, capocannoniere dei biancazzurri con ben undici segnature, dovrebbe essere affiancato dal capitano estense Mirco Antenucci. Non sono, però, da escludere gli impieghi di Alberto Paloschi o Sergio Floccari. Partirà dalla panchina il giovane montenegrino Marko Janković, arrivato nel mercato invernale dal Partizan Belgrado.

Il match del “Benito Stirpe” sa di ultima chiamata per il Frosinone, mentre per la SPAL rappresenta una buona occasione per allungare sulle inseguitrici. I precedenti sorridono ai giallazzurri che hanno fatto bottino pieno nei tre confronti, realizzando complessivamente sette reti e incassandone soltanto una. La squadra di Baroni attende ancora la prima vittoria casalinga in stagione e cercherà di ottenerla contro una diretta concorrente per riaprire il discorso salvezza.

Condividi la notizia!

Stefano Pantano

Laureato in Scienze della Comunicazione a Roma 2 con una tesi sulla prima, storica, promozione del Frosinone Calcio in Serie A. Giornalista pubblicista, collabora con il quotidiano online "TuNews24.it", con il settimanale "Tu Sport" e con il quindicinale "Alé Frosinone" oltre che con i portali "CalcioMercato.com" e "MondoSportivo.it", di cui è caporedattore.